Pet Approved Quality 1st in Italy 1999-2017

Esperienze dei visitatori

Questa sezione non è quella adatta per inserire commenti sulle strutture Dogwelcome visitate, per segnalare NUOVE strutture che ci accettano o che non ci hanno accettato o per chiedere info a Dogwelcome. Per chiedere info, se non avete trovato nel sito ciò che cercate, scriveteci una mail, grazie ! :)
Per commentare la strutture inserite su Dogwelcome dove siete stati occorre aprire la scheda della singola struttura visitata (ricercandola dalla maschera di ricerca in home page) ed inserire il vostro commento dal link apposito che troverete nella scheda struttura e nella colonna a destra;
- se volete inserire nella nostra lista nera una struttura in cui siete incappati per caso e che non vi ha accettato, occorre aprire una nuova scheda dal link 
SEGNALA STRUTTURASOLO se non è già in lista nera. (Se lo è, recensitela)
- se volete proporre a Dogwelcome una NUOVA struttura da inserire occorre aprire una nuova scheda dal link 
SEGNALA STRUTTURA, solo se non è già in lista (se lo è, recensitela)
- SE VOLETE COMMENTARE UNA SITUAZIONE, UNA ZONA, in regioni, stati, città eccetera, occorre controllare se una zona è già recensita o meno (sezione Destinazioni 
Italia estero), e se lo è, aggiungere il commento tramite l'apposito link nella scheda; se invece non è ancora presente nel database, occorre aprire una nuova scheda di segnalazione (Italia estero
), compilarla ed inserire in quel contesto il vostro commento.
La sezione in cui vi trovate ora è dedicata alle esperienze avute in generale, alle riflessioni, a commenti che non siano inerenti le strutture, gli autogrill, i parchi, le spiagge, i negozi. Tutte le categorie appena citate hanno la loro sezione dedicata.
Ci sono in lista da moderare in questa sezione centinaia di post che sarebbero dovuti afferire ad altre sezioni, come il caso di alcuni dei post qui sotto - chiediamo quindi un po' di pazienza se non vedete ancora online ciò che avete scritto: dobbiamo trasferire i post ad uno ad uno altrove, nelle sezioni adatte
Grazie a tutti, bauu !!


Di seguito, le vostre esperienze:

Ciao a tutti, vorrei rendervi a conoscenza della nostra esperienza su Trenitalia. Un anno fa ho fatto un viaggio da Bologna per Roma con il mio Levriero di circa 30 kg su una delle Frecce di Trenitalia. UN VIAGGIO DA INCUBO!!!! Per noi era la prima volta e non sapevamo cosa ci riservasse il nostro caro treno.... Dopo aver acquistato il biglietto sia per me che per cane, siamo saliti sul treno e mi sono resa conto che il posto assegnato era quello con il tavolino al centro a 4 posti. Insomma, un posto era il mio e quello accanto del mio cane (che non poteva salirci), quindi mi sono chiesta.... ma un Levriero di 30 kg come posso convincerlo a sistemarsi sotto quei sedili stretti e scomodi?! Insomma un viaggio da incubo! Tranitalia non si pone affatto il problema che un cane di taglia grande non può essere sistemato tra i sedili, cosa contraria per Italo, che oltre a darti un posto comodo sia per te che per il tuo cane, ti fornisce anche di un comodo tappetino igienico da posizionare sotto al cane. Insomma sconsiglio vivamente Trenitalia e consiglio di viaggiare con Italo.


Inserito il 17-11-2014 20:58:35 da Daniela - novembre 2014


Risposta Dogwelcome

Hai perfettamente ragione. Trenitalia non ha mai amato i cani, lo vedi anche da cosa è accaduto in questi anni, nella sezione dedicata. Meno male che ora c'è Italo.

Camping/Villaggio Ripari di Giobbe - Ortona (CH) A ridosso di ferragosto volevamo regalarci un paio di settimane da trascorre tutti insieme al mare con i nostri figli e la nostra amata pelosa. Avevamo letto diverse recensioni positive su questo campeggio/villaggio ed eravamo pronti a partire. Ovviamente dovevamo acquistare tutta l'attrezzatura necessaria, pertanto abbiamo pensato bene di contattare la struttura e sapere quanti posti avevano ancora disponibili. Purtroppo però ci siamo imbattuti in una persona piuttosto ignorante che ci ha liquidato dicendo che non poteva darci informazioni telefoniche. Abbiamo ribadito che avendo due bambini ed un cane e dovendo fare un lungo viaggio, non potevamo permetterci di arrivare e non trovare posto. Siamo in Italia e non tutte le strutture accettano i cani. Niente, la signora come un disco rotto ha continuato a dire le stesse cose. A questo punto, molto amareggiati, soprattutto i bambini, abbiamo optato per un'altra soluzione ed il giorno dopo eravamo felici e beati in Puglia.


Inserito il 15-09-2014 11:59:10 da Annalisa - settembre 2014


Risposta Dogwelcome

E avete fatto molto bene. Questa struttura è stata su Dogwelcome qualche anno, parlo di parecchi anni fa, e lo era a causa della possibile frequentazione del tratto di spiaggia del villaggio. Ma ha ricevuto vari feedback negativi, l'abbiamo quindi cancellata e non accettiamo più di pubblicarla. Ciao ! :)

Il 17 luglio 2014 ho avuto un guasto alla macchina che è stata trasportata all'officina Fiat VL in periferia di Civitavecchia. Viaggiavo con due cani: una barboncina nana, con il suo trasportino, ed un boxer, che viaggiava nel bagagliaio dotato di rete di separazione dall'abitacolo. Ho trovato un albergo che accettava i cani ma distava diversi chilometri dall'officina e non c'erano vetture di cortesia disponibili. Chiamato un taxi, mi è stato detto che NESSUN taxi effettuava il trasporto di cani, "perché era un servizio pubblico", nonostante una situazione di evidente emergenza.. E pertanto, se fosse dipeso dai (dis)servizi pubblici di Civitavecchia, io, mia moglie, i bagagli e due cani avremmo dovuto farci a piedi con 32 gradi svariati chilometri di tangenziale e simili. Bel "servizio". Che Civitavecchia si vergogni. Ed il fatto che sia in nutrita compagnia non è una scusante.


Inserito il 24-07-2014 21:20:52 da Arnaldo Manunta - luglio 2014


Risposta Dogwelcome
Italia, 2014. Sigh.

Alla famosa Festa della birra di Misinto (MI) i cani non possono entrare!!! Vergogna! Ed è all'aperto !!!


Inserito il 09-07-2014 23:08:26 da Stefano - luglio 2014


Risposta Dogwelcome

Vergogna si. Basterebbe richiedere l'uso del guinzaglio (che tra l'altro è già obbligatorio, nei luoghi pubblici)...

Salve a tutti e grazie per esserci.
Vi scrivo non per descrivervi un'esperienza negativa ma terribile.
Questa estate ho affidato i miei figli pelosi ad una persona adulta che mi era stata detta affidabile. Avendo un giardino molto grande doveva solo portare loro da mangiare e da bere. Purtroppo ho scoperto che questa "persona" non solo ha tenuto spesso i cani legati in particolare il maschio (3 anni) perchè a suo dire avevano più volte tentato di scappare) ma nel legarlo si è sbagliato e lo ha fatto morire impiccandolo. Come è possibile? Bè semplice, lo ha legato su un un piano rialzato con una corda non molto lunga e mettendogli un collare a strozzo (nessuno gli aveva detto di legarlo e nè la corda nè il guinzaglio erano di mia proprietà). Nessuno mi ha aiutato a punire nelle dovute maniere il responsabile, solo i vigili con una denuncia che probabilmente non recherà alcun danno. Ho chiesto alle forze dell'ordine ed a tutte le associazioni possibili. La risposta? Non ci sono prove che lo abbia fatto, nè testimoni nè foto. Ovviamente nessun vicino ha visto o sentito qualcosa. Bè mi sono sentita completamente abbandonata e soprattutto in colpa perchè non li avevo mai lasciati soli e soprattutto perchè il mio piccolo so per certo ha sofferto le pene dell'inferno prima di morire e magari se aveva tentato di scappare era solo per chiedere aiuto. Ancora oggi la femmina, la sua compagna, è paurosa, salta ad ogni rumore, mangia poco e fa spesso incubi. Vi ho scritto solo per dire a tutti di NON AFFIDARE MAI I VOSTRI ANIMALI A PERSONE CHE NON CONOSCETE.


Inserito il 30-10-2013 09:47:37 da Annalisa - ottobre 2013


Vorrei raccontarvi la mia avventura, anzi disavventura, che ho passato per portare il cane da Cagliari a Roma. Tutto inizia i primi di maggio. Chiamo un pò ovunque per avere informazioni su costi, eventuali scali, dimensione del trasportino e via dicendo. Io ho un labrador, che è alto 60 cm. Mi dicono da Cagliari che il trasportino dev'essere almeno 10 cm piú alto del cane e dev'essere a norma IATA. Il cane fará Cagliari-Roma e Roma-Heathrow, il prezzo finale è di 350 euro. Devo richiamare non appena ho il trasportino per le dimensioni esatte e per prenotare il volo per il cane. Fin qui tutto ok... Felice compro il trasportino per il mio cane, tempo una settimana, il trasportino è a casa!! Faccio passare un'altra settimana per far abituare il cane al trasportino e richiamo a Cagliari per prenotare il viaggio. Mi dicono che vogliono esattamente i dati del cane, i miei (del destinatario) e quelli del mittente. Io mi trovo già a Londra, il cane mi raggiunge ora in quanto ho trovato un'abitazione adeguata anche alle sue esigenze). Assieme a questi dati vogliono anche le dimensioni del trasportino con eventuali foto. Invio il tutto... Dopo un paio di giorni ricevo una mail: abbiamo un piccolo problema, mi chiami appena può!! Io chiamo immediatamente. È esattamente il 5 giugno, mi dispiace ma il suo trasportino (pagato 99 euro) non va più bene!! Dal 3 giugno è cambiata la normativa, il trasportino deve avere le grate ai lati in ferro (il mio le ha in plastica), ma questo tipo di trasportino proviene dall'America e qui in Italia nn è in commercio!! Io rimango letteralmente di sasso sentendo queste cose!! Decido allora di chiamare direttamente l'Alitalia (compagnia con cui mi era stato detto che avrebbe viaggiato il cane) che mi risponde con: Noi non facciamo piú viaggi coi cani verso Londra!! Ed ecco un'altra brutta notizia!! Richiamo Cagliari e riferisco!! Cagliari mi dice parla con la cargo do Roma!! Chiamo la cargo, la cargo mi dice quel trasportino che ha va bene, ma lei o qualcuno deve essere a Roma quando il cane arriva per portarlo da una parte all'altra per lo scalo.. Richiamo dopo due giorni, mi risponde un'altro operatore che mi dice un'altra cosa ancora!! Per farla breve, ho passato 5 giorni al telefono con aereoporti e cargo di tutta Italia!! Ma nessuno, e dico NESSUNO, mi sapeva dire qualcosa di certo e di sicuro!! 100 persone chiamavo?? 100 risposte diverse ricevevo!! Un incubo!! Ad un certo punto da Cagliari scopro che il cane potrebbe viaggiare con la British!! L'operatore di Cagliari aveva deciso di non dirmelo perchè il biglietto mi sarebbe costato in tutto 1025 euro!! E non era il caso di spendere tutti questi soldi per un cane!! Credetemi, ho pensato di mettergli le mani addosso!! In ogni caso, arriviamo all'8 giugno che stiamo facendo il biglietto per far partire il cane il 10!! Ok, tutto è a posto, abbiamo trovato anche il trasportino adatto(secondo quelli di Cagliari) con le grate in ferro, ma arriva martedì!! Quindi chiamiamo e posticipiamo per mercoledì mattina!! Cagliari deve SOLO mandare una mail a Roma alla British cargo con i dati del cane, del mittente e del destinatario, cosí da poter prenotare il volo!! E puntualmente NON LO FA!! Chiamo la British a Roma, ma se il cane parte da Cagliari, è da Cagliari che devono organizzare tutto!! Quindi chiamo a Cagliari e gli dico tutto.. Ok ora gliela mandiamo. La mandano ma si dimenticano cose importantissime come le copie della sverminazione, dell'antirabbica, del libretto sanitario del cane ecc ecc.. cmq rimandano tutto!!(preciso una cosa, tra Roma e Cagliari non c'era comunicazione, quindi io sono dovuta stare al telefono ore e ore per organizzare tutto io, assicurarmi ke avessero ricevuto e inviato mail). Martedì 11 arriva il trasportino: da catalogo aveva le grate in ferro, dal vivo NO!! La disperazione si faceva sentire!! Il cane era pronto per partire, aveva fatto anche la sverminazione!!! Presi dalla disperazione chiamiamo la British cargo di Roma e spieghiamo tutto!! La loro risposta?? Ma guardi che il trasportino non è neccessario che abbia le grate in ferro!! Basta che sia a norma IATA!! Ok, mi passa la disperazione e mi viene l'istinto omicida!! Chiamo Cagliari, lo faccio nero perchè stavo per spendere ulteriori 200 euro per quel trasportino, quando il mio andava benissimo!! Cmq Cagliari invia i documenti e la prenotazione in ritardo, quindi il cane non parte piú il 12, ma il 13!! Dopo altri problemi, come a Heathrow sanno che il cane arriverà, ma a Roma e Cagliari non sanno ke deve partire e poi orari e cose simili (il cane deve essere pronto 4 ore prima del volo, ma nessuno se ne occupa) siamo pronti!! Arriva il 13 di giugno!! Ore 5.30, ora italiana, mio suocero è all'aereoporto di Elmas con cane e trasportino!! Ore 7.00, il cane parte!! Arriva a Roma alle ore 8.00!! Qui un'operatore accompagna il cane da uno scalo all'altro, sempre nel trasportino!! 1° chiamata dalla British di Roma: il cane è arrivato in ritardo, non parte col volo dell 11.00, ma con quello delle 17.00!
Naturalmente, ci dicono, il cane non uscirà dal trasportino perchè nessuno si prende la responsabilità!! Ok, siamo sconvolti da questo!! Tutte le storie di comodità e del trattare bene gli animali e poi non mi fanno uscire il cane a fare i bisogni?? Vabbè.. Lasciamo "correre" anche se gliene abbiamo detto di tutti i colori!! Chiamata numero 2° della British a roma: il trasportino non va bene!! È troppo piccolo per il cane!! Ne dobbiamo prendere uno piú grande!! Il prezzo però sale di un pò!! Sono 1200 euro in piú!! Ora siamo davvero sconvolti!! Oltre che dal prezzo, dal fatto che o paghi, o il cane sta a Roma, IN CANILE!! Il nostro cane è come un figlio, sentendo questa notizia, paghiamo altri 1200 euro!! La gabbia nuova è una gabbia per leoni in pratica!! È alta 1 metro!! Ce ne stanno 2 di labrador!! Cmq ormai è fatta, pensiamo, tra 2 ore è qui a Londra da noi e sarà tutto finito!! Secondo voi????? Andiamo all'aereoporto di Heathrow, felicissimi di riabbracciare il nostro cagnone che non vediamo da 4 mesi!! Arriva l'aereo, compiliamo documenti ecc ecc, dopo un pò arriva un'operatore e ci fa: c'è un problema (immaginate la mia faccia e quella del mio fidanzato ke per poco uccidiamo tutti)!! Il veterinario in Sardegna, ha sbagliato la sverminazione, per noi questa non va bene!! Ci dispiace ma il cane deve stare qui da noi almeno fino a sabato 16 giugno!! Poiché domani mattina gli ripetiamo il trattamento e dopo le 24 ore potete riprendervi il cane!! Ormai la disperazione era alle stelle!! Il cane non abbiamo potuto nemmeno vederlo, ma abbiamo visto gli alloggi.. Era tutto bello, pulito e sano.. Avevano un lettone come cuccia, tanti giochi e acqua e cibo.. Ma restava comunque il fatto che lui fosse con gente estranea!! Ma non abbiamo purtroppo far nulla!! Gli inglesi sono inglesi!! Fiscali fino all'ultimo secondo!! E non penserete mica sia gratis!! 300 sterline per il nuovo trattamento e l'alloggio di due notti li per il cane!! Arriva finalmente questo benedetto sabato 15 giugno (che è pure il compleanno del mio cagnone, fa 2 anni) andiamo all'aereoporto con un'ansia terribile e con la paura che ci siano altri problemi!! Meno male che è andato tutto benissimo, ora il nostro piccolo è finalmente con noi al sicuro da tutti!! Ho scritto la mia brutta esperienza a voi, in modo che possa esservi d'aiuto in qualche modo!! Senza magari arrivare a spendere 2500 euro in mezza giornata!! Sono tantissimi soldi, ma pensiamo ne sia valsa la pena per il nostro cagnone!!


Inserito il 17-06-2013 12:35:15 da Jessica - giugno 2013


Risposta Dogwelcome
Cara Jessica, un calvario vero e proprio.
Sono solidale con te, e mando un bacione al tuo bau.

Agli operatori delle compagnie aeree, incompetenti sul tema: VER-GO-GNA !
Alle compagnie aeree: è assolutamente necessario che addestriate il personale, perchè far pagare certe cifre per il trasporto e sottoporre i clienti ad un calvario del genere è assolutamente non professionale. E' ora di finirla davvero. Le richieste di voli con animali al seguito o invii di animali domestici sono tantissime: volete finalmente rendere un servizio efficiente ?
Grazie per quanto vorrete fare.

Volevo segnalare che da un paio di giorni non e' più possibile entrare nel cortile dell'ULSS9 di Treviso con il cane. Naturalmente non presso le sale di attesa, ma all'esterno, in cortile!! Succede che a volte devo andare a prenotare una visita e la mia splendida amica pelosa mi aspetta in giardino dove ci sono degli alberi e alcune panchine, accudita da una amica umana. Be', la scorsa settimana all'ingresso del giardino e' apparso un cartello di divieto di accesso ai cani e quindi Orsola mi ha aspettata in strada, col caldo e il traffico. Mi chiedo che fastidio dava in giardino (ovviamente non abbaia), quando in sala d'attesa c'era di tutto, con certe persone che per avvicinarsi ci voleva la maschera d'ossigeno!!


Inserito il 29-04-2013 12:02:21 da Orsola - aprile 2013


Siamo una coppia con un cane, un bellissimo beagle harrier di 4 anni salvato da un canile. Quando andiamo in vacanza o in gita lo portiamo sempre con noi, e quindi è abituato a viaggiare ed educato. Oggi avevamo una giornata libera e abbiamo deciso di andare a Varese (a circa un'ora di strada da casa nostra) a fare una passeggiata.
Abbiamo girato due ore per trovare un bar che ci facesse entrare per mangiare un panino o bere un caffè, pazzesco ed assurdo! Volevamo visitare il castello di Masnago, ma i due custodi non ci hanno permesso nemmeno di accedere al bookshop del museo (eravamo gli unici visitatori, sospetto di tutta la giornata, forse di tutta la settimana) e quindi di visitare le sale a turno. Consigliamo a tutti gli amici ci Dogwelcome di scegliere un'altra città!


Inserito il 13-03-2013 21:14:07 da Laura e Federico - marzo 2013


Sono una ragazza italiana di 28 anni, per motivi di lavoro io e il mio ragazzo (con cui convivo da 4 anni) ci stiamo trasferendo a Londra e vogliamo portare con noi la nostra bassottina, Leica. Le complicazioni che stiamo incontrando hanno qualcosa di incredibile, dal momento che avevo sempre considerato la Gran Bretagna un paese civile e all'avanguardia. Al dì là della trafila di vaccinazioni e trattamenti, che mi sembra più che giusta, la questione "trasporti" offre più problemi che soluzioni. Come sicuramente saprete, c'è una lista di mezzi autorizzati al trasporto degli animali nel Regno Unito, e delle compagnie aeree contemplate ben poche permettono il trasporto del cane in cabina...e nessuna di queste fa volo diretto dall'Italia. Premettendo che Leica è di taglia piccola, e pesa 6kg, ho contattato British Airways per avere informazioni su come trasportarla in stiva. Mi è stato risposto che il servizio parte da 700€ e che il cane deve seguire le stesse procedure che si usano per animali non accompagnati (anche se io viaggio fisicamente sullo stesso volo). Vista la cifra per fortuna non ho un terranova, altrimenti mi partiva più di uno stipendio! Inoltre il servizio è sospeso dal 22 dicembre al 7 gennaio 2013... il che vuol dire che gli italiani che hanno un cane a Londra, e desiderano portarlo con sè quando tornano per passare il Natale in famiglia, se lo possono scordare... cosa che immagino mi capiterà per il prossimo anno. Ho provato a informarmi per viaggiare in treno. Sul TGV da Milano a Parigi nessun problema, ma sull'Eurostar da Parigi a Londra gli animali non sono ammessi. Dovrei quindi prendere un treno da Parigi a Calais, da lì un traghetto che consenta l'imbarco a passeggeri a piedi e il trasporto di animali fino a Dover e infine un altro treno da Dover a Londra. Facendo tutto in un'unica tirata sono circa 24 ore di viaggio. Molte persone che hanno avuto il mio stesso problema l'hanno risolto facendo il viaggio in macchina, una soluzione che sto iniziando a mia volta a considerare. Ma mi sembra assurdo che nel 2012 ci siano questi problemi per il trasporto di animali tra due paesi così vicini! E con che prezzi, poi... British Airways trasporta animali accompagnati in stiva verso tutti gli altri paesi, ma non verso il proprio se non con British Airways Cargo, con prezzi quasi proibitivi per 6kg di cane! Per non parlare del fatto che i cani sono ammessi su tutti i treni inglesi tranne l'Eurostar. È ormai un mese che cerco di capire cosa convenga fare, soprattutto calcolando che il problema si ripeterà almeno due volte all'anno (in occasione delle vacanze estive ed invernali, a meno che io non lasci il mio cane in una pensione). Buona parte delle persone che mi circondano mi considerano quasi pazza e mi chiedono chi me lo faccia fare: secondo loro dovrei lasciare il cane in Italia, magari regalandolo a qualcuno (conoscendomi, nessuno mi ha suggerito di abbandonarla...). Io non ho nessuna intenzione di liberarmi di Leica, la cui unica colpa sarebbe quella di avere 4 zampe e una coda... quindi anche a costo di pagare 700€ o farmi 2 giorni di viaggio la porterò con me. Tuttavia ritengo che la questione sia scandalosa.


Inserito il 07-11-2012 11:04:27 da Sara - novembre 2012


Risposta Dogwelcome

D'accordo con te. Però almeno ora possiamo portarli, i nostri animali, in Gran Bretagna... Fino a poco tempo fa a causa delle regole e della quarantena era difficilissimo. Ora pian pianino si sistemeranno anche le tratte e credo proprio che aumenteranno le possibilità di accesso attraverso più mezzi, ovvero che non siano i pochi da te elencati (realmente è così purtroppo).

Eccomi... Io sono un proprietario di qualche amico a 4 zampe, io e il mio amico dal nome Giulio (il mio jack russel terrier) siamo andati a Sottomarina di Chioggia (VE), ho fatto sosta in un Bagno del lungo mare, ho pagato il mio ticket e appena hanno visto il mio piccolo amico mi viene detto: non puoi entrare nella spiaggia col cane perche' saresti sanzionabile dai 400 ai 700€ di multa: i cani qui non possono stare. Io deluso e scoraggiato ho provato a chiedere negli altri Bagni se potevo entrare con il mio amico a quattro zampe e la risposta è stata la medesima, premetto che io sono un proprietario responsabile munito di sacchettino per le feci del cane non faccio fare la pipì al ridosso dei muri etc... Allorchè alla fine fortunatamente alla fine del lungo mare ho trovato il Bagno in Diga dove ci si può fermare in spiaggia col proprio amico cane senza aver il timore di essere sanzionati, struttura atrezzata con un piccolo campetto anche per agility dog, e fortunatamente son potuto rimanere in spiaggia con il mio piccolo amico a quattro zampe. Detto ciò mi sento al quanto ferito e arrabbiato perchè io come proprietario di un cane non posso girare libero col mio cagnolino per la spiaggia, mentre tutto il lungo mare di Sottomarina Chioggia (VE), e questo si ripete da molti anni, a ridosso della spiaggia libera si presentano miriadi di bancarelle ben piazzate di venditori ambulanti abusivi che vendono di tutto, rovinando la bellezza della spiaggia, lasciando a fine serata sacchetti e rifiuti vari, occupando tutto il lungo mare sino alla riva e qui nessuno interviene per multare o eliminare questa piaga, mentre chi porta un piccolo cagnolino e paga le proprie tasse non può liberamente e premetto pagando restare in spiaggia e godersi un po' di sole. Questa è la realtà a Sottomarina Beach ! Io dico: una vergogna, e una ennesima presa in giro !


Inserito il 03-08-2012 14:18:26 da Omar - agosto 2012


Il Sito per Viaggiatori con Quadrupedi al Seguito © 1999-2019
- Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata ai sensi dell'art. 3 dir. CE n.9/1996 -

Torna su
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito
Geolocation visitatori Dogwelcome.it
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito

Partners:   logo Booking         logo Prenotazioni24

Gemellaggi: Frida's Friends Onlus - Amici del Goldenretriever.it

Hanno parlato di noi:

www.dogwelcome.it © 1999-2019 - All Rights Reserved -
Il materiale pubblicato NON può essere riprodotto, in qualsiasi formato (pubblicazione sul web, cartacea, o di qualsiasi altro tipo) ai sensi dell' art. 3 dir. CE n.9/1996
Dogwelcome® è un marchio registrato: è quindi vietato l'uso del vocabolo, anche in due parole staccate.