Pet Approved Quality 1st in Italy 1999-2017

Rubriche e Tematiche

L'ultimo viaggio, quando i nostri amici del cuore ci lasciano...

Tutto l'amore che abbiamo voluto loro non è stato in grado di renderli eterni, e purtroppo arriva il giorno in cui ci dobbiamo salutare. La dipartita è straziante, l'unica consolazione che abbiamo è che l'amore che è stato trasmesso loro li rende tranquilli, consapevoli di avere ricevuto tanto, e li fa stare sereni, ovunque si trovino dopo averci lasciato...
 

Per chi ci crede, ma anche per chi non ci crede:
leggendo questa storia forse si potrebbe essere meno tristi...

The Rainbow Bridge (Il Ponte dell'Arcobaleno): Le tribù degli Indiani d'America si sono tramandati per secoli questa leggenda, dedicata a tutte le persone che soffrono per la morte di un loro caro amico, che sia umano o non umano.

"Just this side of heaven is a place called Rainbow Bridge. When an animal dies that has been especially close to someone here, that pet goes to Rainbow Bridge. There are meadows and hills for all of our special friends so they can run and play together. There is plenty of food, water and sunshine, and our friends are warm and comfortable. All the animals who had been ill and old are restored to health and vigor; those who were hurt or maimed are made whole and strong again, just as we remember them in our dreams of days and times gone by. The animals are happy and content, except for one small thing; they each miss someone very special to them, who had to be left behind. They all run and play together, but the day comes when one suddenly stops and looks into the distance. His bright eyes are intent; His eager body quivers. Suddenly he begins to run from the group, flying over the green grass, his legs carrying him faster and faster. You have been spotted, and when you and your special friend finally meet, you cling together in joyous reunion, never to be parted again. The happy kisses rain upon your face; your hands again caress the beloved head, and you look once more into the trusting eyes of your pet, so long gone from your life but never absent from your heart. Then you cross Rainbow Bridge together...." - Author unknown.

"Lassù nel cielo c'è un luogo chiamato Ponte Dell'Arcobaleno. Quando muore un'amico peloso che è stato amato da qualcuno, questi sale su fino al Ponte dell'Arcobaleno, dove ci sono prati e colline a disposizione dei nostri amici, i quali possono correre e giocare assieme. C'è tanto cibo, tanta acqua, c'è tanta luce solare, ed i nostri amici sono al calduccio e a proprio agio. Tutti gli animali che si sono ammalati ritrovano la salute ed il vigore, quelli che sono stati feriti tornano intatti e forti, proprio come ce li ricordiamo quando li sognamo ricordando i bei giorni passati assieme. Gli animali sono felici e contenti, salvo per una cosa: manca loro qualcuno che è stato veramente speciale per loro, dal quale hanno dovuto separarsi. Tutti loro corrono e giocano insieme, ma per ognuno di loro arriva un giorno in cui si fermano e guardano lontano all'orizzonte. I loro occhi lucenti sono all'erta, i loro corpi palpitanti. Allora si staccheranno dal gruppo, volando sull'erba verde, con le zampe che li condurranno sempre più velocemente. Vi hanno avvistato, vi hanno riconosciuto. Voi ed il vostro amico del cuore vi ritroverete, per non separarvi mai più. Una pioggia di baci vi ricoprirà il viso, la vostra mano potrà accarezzare di nuovo l'adorata testolina, e potrete guardare di nuovo negli occhi il vostro amico del cuore, che è stato fisicamente lontano da voi ma non è mai stato lontano dal vostro cuore. E allora attraverserete insieme il Ponte dell'Arcobaleno..."
- Autore Ignoto - Traduzione di Dogwelcome dal testo in inglese della leggenda indiana.

5 marzo 2007 - Ciao Poppa, ciao dolce morbida tenera miciola, ti abbiamo voluto un mare di bene, ed abbiamo il cuore a pezzi. Il nostro angelo Gacchan, la miciotta Itti, le topine, tutti gli animalini che ci hanno accompagnato fino all'ultimo ti aspettano lassù, e ti faranno compagnia. Ti pensiamo tanto, vi pensiamo tanto tutti quanti, vi penseremo sempre... per sempre. Annalaura e Federico


Poppa, 199? - 5 mar 2007

Gacchan, 1996 - 27 dic 2003

le Topine, 2003 - 2004

Suerte (Tweety), 199? - 26 settembre 2007

Se volete mandarci una foto del vostro amico peloso che vi ha lasciato, troverà spazio in questa pagina.

Per affrontare questo tristissimo momento con un aiuto, e conoscere consapevolmente cosa è l'eutanasia, per potere riuscire ad evitarla (se l'animale non prova dolore), affinchè la separazione sia dolce, e il nostro amico possa serenamente lasciare questa terra circondato dall'affetto dei suoi e dai colori e dai profumi della propria casa, può essere utile leggere un libro sull'argomento:
"Amici fino in fondo", di S. Cattinelli, ed. AAM Terranuova, 2006

Una citazione:

"Quando muore un fedele animale di casa, piangilo, ma sostituisci al dolore l'affetto di un nuovo amico. Troverai in strada o in un rifugio qualcuno che non rimpiazzerà mai chi l'ha preceduto, ma saprà regalarti nuove emozioni e un meritato sorriso" - C. Baudelaire

Una canzone:

Face à la mer

Sur le sable, face à la mer
Se dresse là, un cimetière
Où les cyprès comme des lances
Sont les gardiens de son silence.
Sur le sable, des lits de fer
Sont plantés là, face à la mer
Mon ami, la mort t'a emmené
En son bateau pour l'éternité.
Si on allait au cimetière
Voir mon nom gravé sur la pierre,
Saluer les morts face à la mer,
Ivres de vie dans la lumiere.
Dans la chaleur, le silence
A l'heure où les cyprès se balancent
Les morts reposent au cimetière
Sous le sable, face à la mer.

Un brano musicale struggente dall'album "Famille Nombreuse", 1991, di Les Négresses Vertes, remixato anche dai Massive Attack.
Per ascoltare il brano cliccare qui 

RICORDO DE UN AMIGO A QUATRO ZATE

Co' t'eri al mondo, te me gà insegnà
na roba rara assé: la fedeltà
Adesso che te sì cossì lontan,
te son fedele mì, son mì el tò can...

RICORDO DI UN AMICO A QUATTRO ZAMPE

Quando tu eri al mondo, mi hai insegnato
una cosa assai rara: la fedeltà
Adesso che sei così lontano,
ti sono fedele io, sono io il tuo cane...

Autore: Angelo Savaris - Opera: poesie purgative 2006 - Panda edizioni

Joy, l'angelo di Michela

Grazie di tutto, Tata mia bella. Del tuo amore speciale, puro, incondizionato. Grazie per le lunghe passeggiate fianco a fianco, per i paesaggi ammirati insieme sedute vicine su qualche masso o su qualche prato. Per la tua sopportazione nei giorni no, per il tuo essermi vicina sempre, in ogni momento, bello o brutto. Per il tuo nasone nero che frugava nelle lenzuola quando piangevo, e la posta di fianco al letto fino a quando non stavo bene, e le pagliacciate per farmi ridere... Mi manchi da morire, gioietta mia, così tanto che a volte mi sembra impossibile fare a meno di te. Grazie per avermi insegnato che un cane adulto di canile, semplice, nero, sconosciuto... può trasformarsi un un essere splendido e nell'amico migliore del mondo. Grazie per questi 4 anni preziosi, so che dove sei stai bene e che continui a vegliare su di me come hai sempre fatto. La tua Tata, Michela

"Guardare come loro sanno saltare allegramente addosso alla vita, chiedendo e regalando sfacciatamente amore, ci fa riflettere sulla nostra frenetica ossessione per i risultati. Il vero grande messaggio che possiamo trarre dai nostri piccoli amici: semplicemente essere, semplicemente amare". (Shirley McLaine, inviato da Michela)

Botha (10-03-1998 / 08-10-2006), l'angelo di Barbara

Ciao piccolina, mi manchi tantissimo..... Quello che mi hai dato è così grande e così meraviglioso e rimarrà per sempre dentro di me, tu sei nel mio cuore e sempre ci rimarrai, perchè sei speciale, e hai reso la mia vita così bella, così dolce...... Arrivederci piccola, vai lassù a trovare la tua dolce amica Buba, il tuo piccolo Didi e il vecchio Mohawk...... E' arrivato il momento che anche lassù possano gioire della tua compagnia, della tua dolcezza e della tua testardaggine....... anche se ti avrei voluta con me ancora un pò......
Ti voglio bene amica mia. Barbara


Musetta (volata via a febbraio 2004), l'angelo di Martina e Maurizio



Rocky, di Alessandra M., volato via a febbraio 2006

Ti ho adottato con i tuoi tanti problemi di salute, avevi 8 anni e non ti voleva nessuno, credevo di averti salvato, invece tu hai salvato me da tanti brutti momenti, e poi quando sembravano superate le nostre difficoltà e credevo che avremmo avuto finalmente tempo sereno per noi, ti ho perso. Arabella adesso è qui, che aspetta di venire con me a trovarti in fondo al Ponte dell'Arcobaleno, ti piacerà. E non litigare troppo con Gullyver.............

La notte fra il 25 e il 26 aprile 2007 il nostro caro Micio all’età di 9 anni è volato sul ponte dell’arcobaleno dopo essere entrato in coma improvvisamente. Nato randagio, raccolto dalla famiglia di mio marito in una notte di temporale quando aveva poco più di due settimane, bastonato da qualche ignoto e stupido vicino l’anno scorso fino a fargli venire un’infezione renale che non gli permetteva più di camminare, Micio era malato di HIV felina, malattia che gli ha sempre permesso di essere un gatto normale e di non compromettere la salute dei suoi padroni e di Lulù (bau). Grazie Micio e arrivederci, un Miao saluto, la tua famiglia.

Romy, l'angelo di Roberta - 05/09/1997 - 02/11/2006

Ciao Chica, mi manchi terribilmente: mi manca accarezzare il tuo pelo morbido, mi manca abbracciarti, mi mancano le nostre camminate in montagna, il tuo accogliermi festosa al rientro a casa, eravamo sempre insieme. Non riesco a pensarti senza piangere lacrime disperate, ed ora non ci sei più tu a consolarmi. La vita non mi ha mai sorriso molto, ma bastava la tua presenza per darmi un pò di serenità. Mi manca soprattutto il tuo sguardo: ricordi stavamo dei minuti a guardarci negli occhi, e tutti si stupivano dei tuoi occhi adoranti verso me. Un brutto male ti ha portato via troppo presto. Grazie per tutto l'amore che mi hai dato, sarai sempre nel mio cuore.
Roberta - 17 maggio 2007

Per Kira, da Barbara

…Sei entrata nella mia vita in punta di piedi…
Il tuo folto manto latteo è un disegno delicato,
impregnato di spolverate macchie aranciate come nuvole.
I tuoi occhi celesti come il cielo,
sono lo specchio trasparente del nostro amore…
Se guardo il cielo vedo Te,
se guardo i Tuoi immensi e profondi occhi, vedo il cielo:
in questo mare di nuvole,
la nostra libertà di amarci invade tutto
…non esiste spazio, non esiste tempo…
…Esiste solo una corposa passione che si colora
dei rossi più accesi, dei gialli più solari, dei blu più infiniti…
Questo si chiama Amore…
Tu ti chiami Amore…
Io ti chiamo Amore…
Soltanto con un tuo affettuoso e tenero sguardo,
riesco a non sentirmi sola, anche senza parole i nostri spiriti, forti e indistruttibili,
ci legano dolcemente come una ghirlanda profumata:
ortensie bianche e vivaci margherite,
ornano i nostri cuori, le nostre anime, dei più magici e puri sentimenti.
Qui, in questa nostra isola, c’è la vita …
Kira sei il mio sole, il mio cielo, il mio fiore…il mio angelo custode…
Grazie Kira di amarmi…Tua Barbara
… ora sono sola… come farò senza di Te bimba mia ?

Barbara, maggio 2007

L'angelo di Marta, Ambra (maremmana fin nel midollo) - gennaio 1995 - 8 settembre 2007

Ambra, la mia piccola strega, se n'è andata sul Ponte, dormendo, senza avvisare. Come al solito hai fatto quello che volevi. Ne abbiamo passate tante in questi 9 anni, quasi, da quando ti ho adottata con il tuo compagno Pierino, avevi già 4 anni, ma sembrava ne avessi 10. Abbiamo lottato con la tua artrite deformante, con l'otite, con i problemi cardiaci, mi hai sempre dato la forza di continuare, perchè tu non mollavi mai, mai, mai. E ora che sembrava passato tutto, ora che ti avevo trovato anche una sorellona che ti coccolava ... Ci hai lasciato ! Ti ho coccolato l'ultima volta venerdì sera e non sapevo che era l'ultima, ti ho detto che ti volevo bene e continuerò a dirlo. Continuerò a pensare a te come la mia strega preferita, la mia rompi balle. Pierino è sconvolto dal dolore e Betta è tutta mogia anche se ti ha conosciuta da meno di un anno, io non faccio altro che guardare l'angolo dove c'era la tua cuccia. Non ti preoccupare, la tua ciotola non la toccherà + nessuno, mentre le tue medicine le porterò in un canile o rifugio. Fa tante coccole al mio Billy cucciolo, è il micione che hai conosciuto anni fa. E pensare che tanti pensano che i cani adulti non si affezionano... Noi siamo una famiglia e soffriamo tutti la tua mancanza.
La tua mami, Marta - 10 settembre 2007

 

Lady (1990 - 4 settembre 2007)

Ciao Pelosona... Una ragazza gentile mi ha fatto avere le tue foto... Ti vedevo tutti i giorni portando fuori i miei bau: timida e tenera, non ti lasciavi avvicinare tanto che non sono mai riuscita a farti coccole come si deve, ti ho solo sfiorato... Ora sei volata sul Ponte, certo 17 anni non sono pochi, ed hai vissuto bene, con i tuoi.
Te ne sei andata e non ti ho potuto salutare... Ti mando un bacione ora, tenera Lady, e ti auguro di giocare tanto lassù sul Ponte... Mi manca il tuo musetto, manca anche ai miei bau.
Annalaura di Dogwelcome, 11 settembre 2007

Vicky (1992- 27/07/2007)

Eri al canile da 9 anni quando ti abbiamo adottata 3 anni fa. Ti sei adattata presto alla vita di casa e sei diventata l'ombra del nostro cagnone Teo. Amavi correre libera per la campagna con la tua coda sempre in movimento. Ti abbiamo curato tanto per il tuo cuore che peggiorava di giorno in giorno e con l'estate è arrivato l'immenso dolore del momento in cui ci hai lasciato. Sarai sempre nei nostri pensieri...
Cristina - 8 ottobre 2007

Suerte (Tweety) (199? - 26 settembre 2007)

Tweetolino, che scherzo terribile ci hai fatto. Solo oggi ho avuto il coraggio di metterti qui in questa pagina, e ancora non mi soffermo a guardare le tue foto intensamente perchè sto troppo male. Ma Tweety !!! Non potevi restare ancora un po' con noi ??? Eri approdato qui dopo una vitaccia al freddo, al gelo ed alla fame, dopo un ricovero di 20 giorni, e qui stavi come un reuccio: perchè ti sei lasciato andare ?

E' vero, eri attempato, avevi un sacco di problemi di salute... Anche il veterinario ci aveva avvertito (usando estrema delicatezza), quando ti abbiamo portato la prima volta, che non eri un ragazzino come età e che i mici con la bocca in quello stato possono da un momento all'altro lasciarsi andare... Però man mano sembrava stessi meglio... Già, denti a parte... Ma eri in cura, in programma c'erano le ultime estrazioni dentarie per fare in modo che la tua bocca potesse migliorare ulteriormente, ma non c'è stato il tempo di farlo, ci ha lasciato prima... Oh tatello, se sapessi quanto ti abbiamo amato...

Ti lasciavi pulire il musino, occhi, naso e orecchie, somministrare le medicine, fare il trattamento per pulire il pelo senza mostrare insofferenza, al contrario sembrava capissi e facevi delle fusa enormi e mi guardavi con quegli occhioni azzurri...
Il contatto continuo con te per poterti assistere fa sì che ci manchi ancora di più, eri adorabile, ma perchè ?????

 


Tweety, ti volevamo un mare di bene. Eri unico, speciale.
Annalaura e Federico di Dogwelcome (e tutti i pelosi di casa, specialmente Palluzza, che adorava giocare con te) - 10 ottobre 2007

Asia

Asia ci ha lasciato questa mattina sdraiata sul suo lettino preferito in giardino. Non ha superato un intervento all'intestino, aveva 11 anni ed era uno spirito libero ed un istinto da cacciatrice. Ha avuto una vita speriamo felice anche se non siamo riusciti a darle tutte le attenzioni che meritava, ma è stata tanto amata. Hai lasciato un vuoto enorme e resterai per sempre nei nostri cuori, sei stata una parte importante della nostra vita.
Cinzia e Andrea con Luna - 1 novembre 2007

Lulù (volata il 25 ottobre 2007) e Panna

“ Se tutte le mie lacrime formassero una scala lunga fino al cielo
e i ricordi un sentiero fino al Paradiso Io verrei a riprendervi”

Daniela, 4 novembre 2007

 

Questa è la poesia che Daniela ci aveva mandato a inizio estate per Panna, già da tempo volata via:

In ricordo di Panna

Panna, per te la vita era una pallina che rotola,
un cagnolino che scodinzola curioso
un'onda che s'infrange sulla riva del mare,
una farfallina che vola
Ci sarà un'altra vita,
un mondo dove continui a proteggermi,
dove insegui le palline che rotolano e le nuvole birichine?

Daniela, maggio 2007

Rocco, l'angelo di Laura e Daniele

Rocco, il vero amore della nostra vita.
Il giorno prima pioveva, e noi eravamo al caldo, ad un certo punto ci siamo ricordati di quella storia di un cagnone un po' zoppetto finito, non si sa come, dentro una grotta proprio lì, al centro di Roma, inosservato agli occhi di tanta gente che gli passava davanti. Nel nostro cuore sul divano avevamo già deciso di andarlo a prendere, ma ancora non lo sapevamo. Il giorno dopo come Tristano e Isotta eravamo lì, muniti di tutta l'armatura possibile e ce lo siamo portato via. Senza troppe domande. Senza bisogno di risposte. E' bastato solo un suo sguardo. Così è iniziata la nostra avventura durata 3 anni, troppo poco forse; è bastato un attimo perché diventasse l'amore più grande, la priorità, il motivo per tornare a casa prima degli altri, quando si stava ad una festa. Ma come tutte le avventure bisogna lasciare andare i nostri eroi, quando è il momento.

 

Lui ci ha insegnato tante cose: la tenacia, il coraggio, la forza, l'amore prima di tutto, la generosità per aver accettato la sua sorellina micina, Valentina, senza tanti problemi. Ora dorme sereno e tranquillo e veglierà sempre su di noi, come un angelo dalla scintillante armatura. Il nostro grande eroe che non scorderemo mai e riempirà con gioia i racconti della buona notte dei nostri altri figli, quando li avremo. Grazie amico nostro, fratello e figlio spensierato sempre a pensare alle femmine e a quel grande osso di gomma che facevamo roteare nel parco, di giorno, di notte e con la pioggia. Grazie tesoro, è stato bellissimo starti vicino e sentirti piangere di felicità al nostro ritorno a casa la sera.
Laura e Daniele, 26 dicembre 2007

Gass, 18/01/1998 - 15/01/2008

Siamo riusciti a darti solo quattro mesi di affetto e serenità, dopo averti liberato da un canile ligure, entrando nel nostro branco i primi giorni di settembre. Con te abbiamo riscoperto la gioia delle passeggiate, tra i boschi e prati, le Dolomiti e le rive dell'Adriatico. Ci stavamo organizzando per le giornate sulla neve del Cadore, quando ci hai fatto notare la tua stanchezza e ti sei arreso a quella subdola malattia che aveva invaso il tuo corpo. Martedì 15 gennaio 2008, hai raggiunto in serenità, il grande branco nordic sui prati infiniti oltre il ponte dell'arcobaleno....!
Ciao Gass, rimarrai sempre con noi, nei nostri ricordi.
Claudio e Milvia, 17 gennaio 2008

Rousseau, l'angelo di Imelde e Danny

Daniel, mio marito, ha scritto una letterina per Rousseau, la nostra gattina guatemalteca, che è volata via...
L'abbiamo adottata che viveva tra la spazzatura a Ciudad de Guatemala nel dicembre 2003, poi ha fatto il viaggio in aereo sulle gambe di Daniel a marzo del 2006 per venire in Italia. Ho avuto tanti gatti, ma lei è stata la più speciale degli speciali... Non so dirvi, ma era sensibile con i nostri stati d'animo come ci conoscesse da una vita... Era educata, paziente, non invadente, docile, coccolona e sapeva sempre come comportarsi, sia con noi che con gli estranei. Il 20 novembre, al mattino, era sotto uno degli alberelli in giardino, come se fosse morta all'improvviso, e infatti il veterinario dice che può aver avuto un attacco di cuore... Almeno sappiamo che non ha sofferto... Ci manca tantissimo e la pensiamo in continuazione, specialmente la sera, quando ci stendiamo sul divano e lei non si avvicina a strofinare il suo musetto sulla nostra mano, facendoci le fusa; ci sembra di sentire un vuoto tremendo quando torniamo a casa e lei non viene correndo e facendo suonare il suo campanellino ad accoglierci al cancello, o quando rientriamo la macchina nel parcheggio e lei attende che apriamo la portiera per correre a salutarci, per poi mettersi a pancia in su aspettando di essere coccolata, presa in braccio e portata dentro casa...

MI DESPEDIDA DE ROUSSEAU

"Muchas personas, pasan por la vida sin trascender, ni influir en las vidas de los demàs; la mayoria nacen, crecen y mueren…sin aportar nada al projimo, y menos a cambiar actitudes y destinos de sus seres queridos". Esto estuve analizzando despues de la notizia de tu partida fisica de este mundo………. Quiero hacer mencion, que al inicio cuando nos conocimos en Santiago de Compostela, Guatemala, en el ano 2003, cuando llegabas todas las noches, pidiendo algo que comer, al principio me parecia como un acto de "caridad" lo que haciamos contigo……..sin embargo, fuiste ganadote nuestros corazones, poco a poco……….y aunque en su momento muchas veces resultaba poco agradable el que nos llevaras "ratoncitos muertos" como regalo, o como senal de agradecimiento……realmente valorè mucho todo lo que hiciste por mi……….Te preguntaras…"que hice por ti?"…….pues, me ensenaste a aprender que el amor y la amistad verdadera, no se limita unicamente entre seres de la misma especie…….supiste traspasar los limites que cualquier pensamento humano puede tener……me ayudaste a aprender a amar a los de tu especie……..aprender que tu amor sempre fue desinteresado, por que mas que ser nuestra mascota, sempre fuiste parte de la familia…..

Te recuerdas nuestro largo viaje para Italia???? Te recuerdas que eras mi companera de viaje, y que juntos estuvimos en las buenas y en las no tan buenas???....... Eres un ser especial…….. Imaginate, estuviste por Guatemala, Costa Rica, Espana, Italia, …..cuantas personas tienen ese gusto ????? Y tu te lo diste………..!!!!

Recuerdas aquella ocasion, cuando te escondiste en Fagnano, cuando a lo mejor pensaste que te estabamos abbandonando ????? Y que cuando empecè a gritar tu nombre, tu respondiste inmediatamente a mi llamado ??????

Como olvidar, todas las mananas cuando al despertarme te preparaba tu desayuno, cuando escogias lo que comerias ?????....... Como olvidar, tus abrazos, tus lagrimas, tus carinos, cada vez que regresaba del trabajo, o de algun viaje de trabajo?????......o de como, escogiste en dos ocasiones, dar a luz tus hijitos, en nuestra casa ?????.......

Rousseau……..Has partido fisicamente, pero estas en mi corazon………….agradezco mucho tu carino desmedido……….del que con tus acciones, y gestos, hayas dado tanta luz y alegria a nuestras vidas….el que en algun momento de mi inicio de vida en Italia, te habias convertido en una de mis mejores amigas…..y que con quien podia platicar a gusto…….

Hicimos lo mejor posible por que vivieras lo mejor posible……..agradezco mucho por que fuiste una Grande………..y tengo la seguridad, de que sempre estaras en nuestros corazones, y que nos encontraremos en algun momento…….de eso estoy por seguro convencido.

Te quiero mucho mi linda Rousseau……Gracias por hacerme cambiar de actitud, de ver al mundo con ojos diferentes, y por ensenarme, que el amor verdadero trascende muchas veces entre las especies, aprendiendose a valorar con cualidades, virtudes y defectos…….

Eres nuestra nena, parte de nuestra familia, y sempre estaras en nuestra mente.
Tu papa…..Danny

Chicco, l'angelo di Vanja, Sandra e Živko, volato sul ponte il 24 gennaio 2008

Grazie per essere stato con noi, non ti dimenticheremo mai. L' amore che ci hai dato e' cosi immenso che puo' essere pareggiato soltanto dal dolore di non averti piu' qui. Un bacio dolce e una carezza, "Chicchetto nostro".
Vanja Sandra e Živko, dalla Slovenia - 27 gennaio 2008

Choppy, l'angelo di Alice, Arianna e Claudio - ? 2000 - 30.01.2008

 

Grazie per l'immensa bontà, l'umiltà e la fedeltà che ci hai insegnato.
Grazie per la pazienza e grazie per averci adottati.
Cagnino andato, ma mai dimenticato.
Che il tuo spirito ci accompagni ancora per ogni giorno che ancora ci resta da vivere.
Poi vieni a prenderci a uno a uno, su, al Ponte dell'Arcobaleno.
Con immenso amore, la tua famiglia,

Alice, Arianna e Claudio - 4 febbraio 2008


Magia, l'angelo di Morena

...Purtroppo ora è tra gli angeli... Mi piacerebbe ricordarla tra gli amici pelosi in vacanza come se fosse ancora con me ! In effetti lo è sempre...
Morena



Igor, l'angelo di Stefano e famiglia - 2007

Il bau di una delle strutture da noi segnalate... Ciao Igor, fai tante corse lassù !

L'angelo peloso di Federico

Questa è la mia Peschina, dico è perchè non se n'è mai andata da noi anche se un pomeriggio di giugno quella ruota di un furgoncino era troppo stuzzicante per la sua curiosità ! Adesso c'è Charlotte in casa, fantastica, ma il suo pezzo di cuore non se lo prenderà mai nessun altra ! Ci hai insegnato l'amore senza "se" e senza "ma" ! Ciao piccola stella !
Federico - 8 febbraio 2008

BU BU FRECCIA (gennaio 1997 – 7 marzo 2008)


BU BU FRECCIA oggi è andato via. Il principe della nostra casetta se n'è andato ed io e Luca siamo disperati.
Senza più il nostro piccolo bimbo peloso per noi inizia una vita differente.
Susanna e Luca, da Lanzarote - 7 marzo 2008

Rabbioso

Rabbioso era uno dei tanti cani di Rieti, era un maremmano, il suo nome dice tutto …odiava le persone, sabato avrebbe dovuto avere la sua prima casa, era pronto tutto: due cucce esterne, il giardino tagliato, la rete divisoria (da usarsi SOLO nel caso non fosse andato d’accordo con Pierino), la sorellina Betta alla quale far compagnia, oltre che ciotole, copertine, cuscini …. Insomma tutta la casa era pronta x accoglierlo. Lo scorso weekend continuavo a pensare a lui, a come conquistare la sua fiducia … mi avevano chiamato che stava male, ma non avevo pensato ad un simile tracollo, mi ero detta che avrebbe passato qualche giorno in clinica e poi … a casa! Invece martedì mattina un sms “Rabbioso è morto”.
Sono arrivata tardi, ti prego scusami, a Natale avevo promesso di adottarti in primavera, pensavo che con l’arrivo del bel tempo avrei avuto + tempo da passare all’esterno e avresti avuto anche tu, Rabbioso,la possibilità di vedere che io non ti avrei mai fatto del male …. Invece alla fine anche io ti ho tradito, non avrei dovuto aspettare, pensavo di facilitare le cose. Che tristezza! Rabbioso, sappi che ti ho pensato spesso negli ultimi mesi, soffro anche se non ti ho mai conosciuto, ora corri libero con Ambra, anche lei sul Ponte di Dogwelcome, Billy e tutti gli altri pelosi.
La dolcissima Marta [un bacione a te, forza forza forza !!! - Noi di Dogwelcome] - 20 marzo 2008

Ivan (30/04/2004 - 23/02/2008)

Solo adesso riesco a parlare del mio Ivan che e' volato via... E' passato un mese ma ancora soffro troppo. Non voglio parlare della sua morte ma solo di quanto mi manca. Mi manca la sua testardaggine, il suo essere maremmano sempre... Stanotte l'ho sognato che correva in un grande giardino insieme a tanti cuccioli era felice... Spero che il ponte sia proprio cosi !
Arrivederci piccolo grande amore, spero di rincontrarci di nuovo e presto e mi raccomando: lassù la guardia non serve, possono entrare proprio tutti...
Dana - 21 marzo 2008

Moro, volato via il 13 maggio 2008

Ciao amato Moro,
corri libero e felice con Piera là dove non ci sono più gabbie e recinti ma dove l'erba è verde e morbida, dove ci sono ruscelli con acque fresche e limpide, dove le tue gambe non avranno più dolore.

Ricordo il giorno in cui ti misi il guinzaglio per la prima volta, che gioia fu per entrambi ! Non ti sembrava vero di poter varcare quel cancello che per anni era rimasto sempre chiuso, quanta emozione tutti quegli odori nuovi e diversi! Come ti piaceva passeggiare, correre nel prato libero, sdraiarti accanto a me ed ascoltare lo scorrere lento dell'acqua. Mi aspettavi sul cancello del tuo recinto e mi accoglievi sempre festoso, trotterellandomi attorno e passando sotto le mie gambe, questo era il tuo modo di farmi sentire ben voluta ed amata, per tutti quei sabati e per tutti quei momenti che riuscivo a stare con te. Come ti piaceva quando ti spazzolavo dolcemente il pelo arruffato ed impolverato e ti ripulivo con il guantone.

Grande amico mio, i tuoi 14 o 15 anni ti stavano inesorabilmente lasciando i segni sul quel corpo nero e possente. Le tue gambe facevano sempre più fatica e non ti sostenevano più come un tempo, il tuo musetto si era fatto bianco, ma tu eri sempre pronto a rubarmi i biscotti dalle mani, a farti mettere il tuo guinzaglio rosso e ad andare a passeggio.

Ti sei addormentato per sempre, dopo dieci lunghi anni di canile, ed io ringrazio quel giorno di 5 anni fa in cui i nostri sguardi si sono incontrati e ci siamo scelti l'un l'altra come amici speciali.

Grazie per tutto l'amore ed il calore che mi hai regalato senza mai chiedere nulla in cambio.
Non sarà mai più la stessa cosa arrivare in canile e non trovarti. Ciao amato Moro sarai sempre con me.
Valentina S. - Trento

 



Judit, l'angelo di Letizia, volata via il 9 giugno 2008

Judit ieri sera è morta. Abbiamo dovuto farle la puntura. L'abbiamo sepolta sotto un giovane ma vigoroso castagno, accanto ad alcune piante di rosa selvatica, nella pineta sotto casa. Il cancro l'ha annientata ma i suoi occhi sono sempre stati vigili e pieni d'amore..
Ci manca terribilmente... Matha Nebel ed Alen, gli altri nostri cani, stanotte hanno dormito in camera con noi, atteggiamento inconsueto..
Questo dolore è straziante...
Era così bella...il suo elemento era la terra delle nostre montagne.. e i fili d'erba.. e l'aria estiva.. era splendida e selvaggia...uno spirito libero.. silenziosa ma sempre presente..
E' stata una madre straordinaria, un'amica preziosa, una compagna di passeggiate unica.. la mia cocca.
Letizia - Sestola (MO)

 

Lilly, l'angelo di Laura (1990 - 13 giugno 2008)

Il trambusto in una casa
è l’attività più solenne che si svolga sulla terra
il mattino che segue la morte.
Si spazzano i cocci del cuore
con cura si ripone l’amore
che non vorremmo più usare
fino all’eternità.


Grazie per tutto l'affetto e la gioia che hai regalato.
Laura

Birillo, l'angelo di Ilaria - volato via il 17 giugno 2008

BIRILLO era tutto e anche di più. Birillo è sempre stato il cane della vita, quello che mi ha insegnato davvero tutto. Lui era il cane SKA, l'unico e solo cane capace di ballare lo ska e capace di ascoltare i pezzi ska e riconoserli tra tante canzoni... Lui è il cane che ognuno nella vita dovrebbe incontrare. Lui è e sarà sempre dentro di me e di chi l'ha conosciuto. Era forte, deciso, leader... Era simpatico, pacato, sicuro, e scodinzolante. Ovunque io fossi seduta tu eri accanto a me…anche sotto il sole piuttosto scavavi una buca sotto la sedia..ma dovevi essere vicino a me.. BIRILLO è il mio migliore amico. E lo sarà per sempre.
Scusa se ho sbagliato qualcosa e sappi che resterai per sempre nel mio cuore e nel cuore di tutti coloro che ti hanno conosciuto... Stasera come tutti i domani, il bicchiere piu' alto levato al cielo sarà per te ...  E ogni pugno che alzerò, per sempre, sarà dedicato al mio COMPAÑERO... il mio cane guerrigliero e compagno a testa alta.... HASTA SIEMPRE MIO COMPAGNO DI VITA...
Ilaria, giugno 2008

Ronny, l'angelo di Elena, volato via il 28 giugno 2008

Caro Ronny, questa volta me l'hai proprio combinata grossa! Mi hai fatto decidere della tua vita ed era l'ultima cosa che avrei voluto fare, ma tu, con grande intelligenza e sensibilità, avevi capito tutto e mi hai dato il coraggio.
Quando ti ho visto che stavi male, ho subito capito che, questa volta, sarebbe stata molto dura aiutarti... Ma non ti ho lasciato solo! Sono stata con te fino all'ultimo respiro e, per un pò ti ho accarezzato, piangendo tutto il dolore che avevo dentro. Sappi che tanto hai sofferto tu, tanto ho sofferto anch'io. Non ho mai visto un cane come te e tutti, proprio tutti sentono la tua mancanza. Sei stato per noi un compagno, un amico, un fratello che non dimenticheremo mai.
Solo di una cosa mi sono dimenticata di dirti, ma spero che comunque tu lo sappia: grazie, per tutto quello che hai fatto per noi. Senza di te le mie tante giornate solitarie, la mia depressione, i tanti problemi di tutti questi anni sarebbero stati dei veri macigni. Tu, con il tuo dolce sguardo, il tuo tatto, il tuo giochino che mi portavi sempre, hai alleggerito tutto, dandomi la forza di andare avanti. Caro mio bel cagnone, mi mancherai tantissimo. Sappi che ti ho voluto tanto bene e che soffro tanto. Spero che un giorno, nel paradiso che sogno io, ci incontreremo di nuovo...
Tua Elena

 

segue  

Il Sito per Viaggiatori con Quadrupedi al Seguito © 1999-2019
- Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata ai sensi dell'art. 3 dir. CE n.9/1996 -

Torna su
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito
Geolocation visitatori Dogwelcome.it
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito

Partners:   logo Booking         logo Prenotazioni24

Gemellaggi: Frida's Friends Onlus - Amici del Goldenretriever.it

Hanno parlato di noi:

www.dogwelcome.it © 1999-2019 - All Rights Reserved -
Il materiale pubblicato NON può essere riprodotto, in qualsiasi formato (pubblicazione sul web, cartacea, o di qualsiasi altro tipo) ai sensi dell' art. 3 dir. CE n.9/1996
Dogwelcome® è un marchio registrato: è quindi vietato l'uso del vocabolo, anche in due parole staccate.