Pet Approved Quality 1st in Italy 1999-2017

In aereo, treno, nave, traghetto ed altri mezzi con cane e gatto

 

Regolamenti linee di autobus in Italia:

FNMA (Ferrovie Nord Milano Autobus) - Trasporto animali domestici:
28) Il trasporto di piccoli animali, così come specificato al successivo punto 31) è ammesso solamente sulle autolinee di Gran Turismo, ma non su quelle internazionali.
29) Ogni viaggiatore, munito di documento di viaggio, può portare con sé un animale domestico di piccola taglia al quale sia stato applicato un congegno atto a renderlo inoffensivo (museruola, guinzaglio, gabbiette, scatole, ecc.); é cura dell’accompagnatore evitare che l’animale salga sui sedili, insudici o deteriori la vettura o rechi danni ai viaggiatori. Ove ciò succeda, l’accompagnatore è tenuto al risarcimento degli eventuali danni.
30) Il trasporto di animali, esclusi i cani guida, può essere rifiutato in caso di affollamento dell’autobus.
31) I cani guida sono ammessi gratuitamente a meno che il non vedente sia assistito da accompagnatore con viaggio gratuito; per tutti gli altri animali domestici deve essere acquistato il relativo biglietto alla tariffa in vigore, pari al 50% del biglietto di corsa semplice.
Aggiornato a gennaio 2017

 Baltour (linee a lunga percorrenza per ogni parte d'Italia e per l'estero): sono ammessi i cani di taglia piccola nei viaggi diurni con arrivo la sera. Non ammessi animali durante i viaggi notturni.
Aggiornato a dicembre 2016

Alto Adige (linea per Monaco di Baviera): La compagnia si chiama Gross (il sito è www.gross.it), ho scritto una mail per chiedere info visto che il sito è tutto in tedesco, sono stati carinissimi e mi han detto che partono tutti i giorni alle 5.30 da Bolzano con arrivo a Monaco alle 10, e ritorno tutti i giorni da Monaco alle 17 con arrivo a Bolzano alle 21.30 !  Mi han detto che posso portare il cagnolino ma riguardo a cifre da pagare mi hanno solo indicato la cifra per due adulti (me e il mio ragazzo)!!! Fantastico!!! Ci piace ci piace!!
Segnalato da: Katiuscia Piras

 

Viaggiare con il cane in autobus
Iorek di Chiara in vacanza in Val Gardena prende l'autobus - agosto 2012

 

 Trentino Trasporti Esercizio - Cani ammessi con guinzaglio e museruola 

Viaggi in autobus o pullman con il cane
Foto di: Robby, con Hay Lin - settembre 2014

 

ATM Milano - Il Consiglio Comunale con delibera del 23.03.02 n. 20/2002 ha modificato il regolamento in oggetto che prevede quanto di seguito indicato: Sono ammessi sui mezzi di trasporto pubblico ATM in servizio nell'area urbana anche i cani di taglia media. Tutti i cani, di taglia piccola e media, devono essere muniti di museruola e tenuti al guinzaglio. L'accesso ai cani di taglia sopra indicata è vietato nelle ore di maggior traffico, ossia dalle ore 7.30 alle 9.30 e dalle ore 17.30 alle 20.30. Sono esclusi da questa limitazione i cani che accompagnano le persone non vedenti o ipovedenti.
Segnalato da: Stefano G.


Autolinee locali Cinisello Balsamo (MI) - Gli animali domestici possono essere trasportati sugli autobus. Ogni viaggiatore acquistando il biglietto con la tariffa in vigore (anche per l’animale) può portare con sè animali domestici di piccola taglia con musuerola, guinzaglio o gabbiette scatole ecc.. Sarà cura dell’accompagnatore evitare che l’animale salga sui sedili, insudici o deteriori la vettura o rechi danni ai viaggiatori. Il viaggiatore è tenuto al risarcimento degli eventuali danni provocati dall’animale. Note : Il trasporto di animali, esclusi i cani guida può essere rifiutato in caso di affollamento dell’autobus; i cani guida sono ammessi gratuitamente a meno che il non vedente sia assistito da accompagnatore con viaggio gratuito.

AVT Varese - Ai passeggeri è vietato far salire cani od altri animali, salvo le particolari concessioni riguardanti i cani guida per ciechi, i cani da caccia limitatamente alla stagione venatoria ed i cani di piccole dimensioni, per i quali vigono le seguenti norme:
a. ogni viaggiatore può portare con sé un solo cane guida o da caccia o di piccole dimensioni, munito di museruola a paniere. Mentre i cani guida sono ammessi gratuitamente, per tutti gli altri cani deve essere acquistato il biglietto alla tariffa minima in vigore;
b. il cane da caccia deve essere tenuto al guinzaglio dal viaggiatore munito di licenza di caccia e portato verso l'uscita in modo da non ingombrare il passaggio, mentre il cane di piccole dimensioni deve essere tenuto in modo da non arrecare disturbo agli altri viaggiatori;
c. i cani guida ed i cagnolini sono ammessi in vettura senza limitazione di orario; l'ammissione dei cani da caccia dall'inizio del servizio alle ore 8 e dalle ore 20 al termine del servizio. (Circolari Ministero dei Trasporti n. 2050/F dell'8 novembre 1950 e n. 5403 del 27 dicembre 1950);
d. ove il cane insudici o deteriori la vettura o rechi danno ai passeggeri o cose, la persona che l'accompagna è tenuta al pagamento di una ammenda ed al risarcimento dei danni.


Comune di Collegno (TO) - Art. 14 - 1. E’ consentito l’accesso degli animali su tutti i mezzi di trasporto pubblico operanti nella città di Collegno nei limiti di quanto previsto dal regolamento per l’utilizzo dei mezzi di trasposto pubblico redatto dall’Azienda incaricata del servizio.
2. Il proprietario, o detentore a qualsiasi titolo, che conduce animali sui mezzi di trasporto pubblico dovrà aver cura che gli stessi non sporchino o creino disturbo o danno alcuno agli altri passeggeri o alla vettura.
3. Non potranno essere trasportati sui mezzi di trasporto pubblico animali appartenenti a specie selvatiche di comprovata pericolosità.


GTT Torino - Il passeggero può portare con sè sui mezzi aziendali - senza il pagamento del prezzo del biglietto - animali, alle seguenti condizioni:
- devono essere di piccole dimensioni
- non devono arrecare disturbo
- non devono essere pericolosi
- devono essere tenuti in braccio e/o in appositi contenitori/gabbiette coperti per evitare reazioni di paura negli animali e nei passeggeri
- in ogni caso devono essere dotati di strumenti, quali museruola, guinzaglio, ecc., che impediscano loro di nuocere agli altri passeggeri.
Ove gli animali insudicino o deteriorino la vettura, il proprietario è tenuto a provvedere all'immediata e sommaria disinfezione: qualora ciò non avvenga verranno applicate le sanzioni previste ed è tenuto al risarcimento dei danni.
I cani che accompagnano i passeggeri non vedenti hanno libero accesso ai mezzi ATM.


SAIA Brescia - Ogni viaggiatore, munito di regolare documento di viaggio, può portare con sé un animale domestico di piccola taglia a condizione che vengano utilizzati gli accorgimenti necessari per poterlo rendere inoffensivo (museruola, guinzaglio gabbiette, scatole etc.) E' compito del possessore evitare che l'animale salga sui sedili, insudici o deteriori la vettura o rechi danno o disturbo agli altri viaggiatori. Nel caso ciò accada, il possessore è tenuto al risarcimento degli eventuali danni arrecati. Il trasporto di animali, esclusi i cani guida, può essere rifiutato in caso di sovraffollamento dell'autobus. I cani guida sono ammessi gratuitamente a meno che il non vedente sia assistito da accompagnatore al quale è riconosciuto il diritto a viaggiare gratuitamente; per tutti gli altri animali domestici deve essere acquistato il relativo biglietto alla tariffa in vigore (di importo pari al prezzo di un biglietto ordinario della prima classe di tariffa per percorrenze fino alla classe tariffaria F e di importo pari al prezzo di un biglietto ordinario della seconda classe di tariffa per quelle successive).

 


Sugar guarda il panorama dal finestrino...


Autobus navetta Alpe di Siusi da Montepana a Saltria: Ci siamo stati con Hay Lin. I cani viaggiano gratis, obbligo della museruola.
S
egnalato da: Robby, con Hay Lin, segugi Dogwelcome

APTrasporti Gorizia - Per trasportare animali domestici - premesso che è previsto il trasporto gratuito, senza limitazione, su tutte le vetture dei "cani guida" che accompagnano le persone non vedenti, purché muniti di museruola e al guinzaglio - il passeggero farà ricorso al relativo pagamento per animali di piccola taglia sistemati in apposito contenitore o dotati di museruola, dalle dimensioni dei normali colli ammessi (cm 25x30x50), dai quali non sia possibile uscire durante il percorso. L’animale potrà essere allontanato, senza diritto al rimborso del biglietto, ad insindacabile giudizio del personale Aziendale, in caso di notevole affollamento della vettura o qualora arrechi, in qualsiasi modo, disturbo ai viaggiatori. Se l’animale insudicia, deteriora la vettura o provoca un danno a persone o a cose il proprietario è tenuto al risarcimento del danno causato, restando l’Azienda libera da qualsiasi responsabilità a riguardo.

TT Trieste - È autorizzato l’accesso ed il trasporto di animali domestici secondo i seguenti criteri e limiti:
- trasporto gratuito, su tutte le vetture, dei cani guida che accompagnano i non vedenti. I cani dovranno essere muniti di museruola e tenuti al guinzaglio;
- trasporto gratuito di animali domestici di piccola taglia sistemati in apposito contenitore delle dimensioni dei normali colli già ammessi (25x30x50), che impedisca loro qualsiasi contatto con l’esterno;
- è ammesso il trasporto di un solo contenitore con animali per passeggero e non più di due contenitori con animali per vettura, non comprendendo in tale computo i cani guida per non vedenti;
- qualora l’animale insudici, deteriori la vettura o provochi in qualunque modo un danno a persone o cose, il proprietario è tenuto a dichiarare le proprie generalità al personale aziendale ed al risarcimento del danno relativo, anche con successiva quantificazione, restando la Trieste Trasporti S.p.A. libera da qualunque responsabilità al riguardo.
Il trasporto di animali potrà essere rifiutato o interrotto senza diritto al rimborso del biglietto ai proprietari degli stessi, ad insindacabile giudizio del personale aziendale, in caso di notevole affollamento delle vetture, di pregiudizio della sicurezza dei passeggeri, del personale o del mezzo o qualora arrechi in qualsiasi modo disturbo ai viaggiatori.

TRIESTE: in bus e in tram con Fido !!!
Regolamento: Il «Regolamento di Vettura» della Trieste trasporti prevede, già dal 2001, che i passeggeri che vogliono viaggiare col proprio animale domestico sono liberi di farlo e anche gratis, a condizione però che lo custodiscano in un qualsiasi contenitore - morbido o rigido che sia - che contenga l'animale per intero (compresa la testa). Questa regola è stata fissata a tutela di tutti coloro che - e tra l'altro sono i più - stando attorno e magari molto vicino alla bestiola, non vogliono essere morsi (ipotesi peggiore) né leccati, né provare paura o vedersi sporcare i vestiti (magari da un grazioso cagnolino che per fare le feste si alza su due zampe). Per comodità riportiamo qui di seguito un estratto del regolamento contenente tutto ciò che riguarda il trasporto di animali domestici. Art. 3) Norme per il trasporto di animali domestici. Su tutte le vetture di pubblico trasporto e su tutte le linee gestite dalla Trieste Trasporti Spa nella provincia di Trieste è autorizzato l'accesso e il trasporto di animali domestici secondo i seguenti criteri e limiti: trasporto gratuito, senza limitazione di orario e su tutte le vetture della rete, dei cani guida che accompagnano i ciechi. I cani dovranno essere muniti di museruola e tenuti al guinzaglio; trasporto gratuito di cani di piccola taglia sistemati in apposito contenitore delle dimensioni dei normali colli già ammessi (25x30x50) che impedisca loro qualsiasi contatto con l'esterno; non è ammesso il trasporto di più di un cane per passeggero e non più di due cani per vettura; trasporto gratuito di altri animali domestici in contenitori delle dimensioni dei normali colli già ammessi che impediscano loro qualsiasi contatto con l'esterno; l'animale dovrà essere allontanato, senza diritto al rimborso del biglietto, agli accompagnatori dello stesso , a insindacabile giudizio del personale aziendale, in caso di notevole affollamento delle vetture, di pregiudizio della sicurezza dei passeggeri, del personale o del mezzo e qualora arrechi in qualsiasi modo disturbo ai viaggiatori; qualora l'animale insudici, deteriori la vettura o provochi in qualunque modo un danno a persone o cose, il proprietario è tenuto al risarcimento del danno relativo, restando l'azienda libera da qualunque responsabilità al riguardo. Norme particolari. Linea tranviaria n. 2: trasporto animali. È consentito, esclusivamente sulla piattaforma posteriore, il trasporto gratuito di cani purché muniti di museruola e tenuti al guinzaglio.
Da: Trieste Trasporti Spa - Responsabile relazioni esterne - dott. Ingrid Zorn (http://www.triestetrasporti.it)

Mestre (VE) - Ammessi sugli autobus i cani di piccola taglia, con museruola e guinzaglio, a tariffa intera.

ACTV Venezia - È assolutamente vietato il trasporto in autobus di cani di media o grande taglia.
A bordo dei Mezzi sono ammessi al trasporto previo pagamento della tariffa ordinaria:
- cani di piccole dimensioni solo se tenuti in braccio o al guinzaglio con museruola;
- altri animali di piccole dimensioni (gatti, uccelli, ecc.) purche' chiusi in appositi contenitori, gabbie o altri contenitori di dimensioni ridotte inferiori a 50 cm per ogni lato che impediscano, anche solo accidentalmente, il contatto fisico con l'esterno. Le gabbie ed i contenitori, durante il trasporto, devono essere tenuti in modo tale da non recare fastidio e/o danno a persone e cose.
- E' ammesso il trasporto gratuito di cani guida per non vedenti, comunque muniti di museruola;
- Il trasporto dei suddetti animali (ad eccezione dei cani guida per non vedenti) potra' essere comunque limitato od escluso, ad insindacabile giudizio del personale incaricato.
In ogni caso, la persona che accompagna l'animale e' unica responsabile dei danni provocati a cose e/o persone quale conseguenza diretta o indiretta di comportamenti o fatti provocati dallo stesso animale.


ATR (Rete autobus Forlì, Cesena, Cesenatico) - E' vietato il trasporto di qualsiasi animale ad eccezione di:
- cani accompagnatori di non vedenti, a cui è consentito il trasporto gratuito, purché muniti di museruola a maglie fitte e tenuti al guinzaglio;
- piccoli animali portati in braccio e muniti di museruola a maglie fitte o collocati entro appositi contenitori per il trasporto, previo pagamento di biglietto ordinario. Ogni passeggero può portare con sé un solo animale. Se l'animale insudicia o deteriora il mezzo durante il trasporto, la persona che lo accompagna è tenuta a risarcire il danno. Il rilevamento, da parte del personale aziendale, del mancato rispetto delle norme sopracitate, comporta l'allontanamento dell'animale e l'interruzione del viaggio senza alcun diritto di rimborso del biglietto pagato;
- l'animale può essere allontanato, senza diritto al rimborso del biglietto, ad insindacabile giudizio del personale aziendale, in caso di notevole affollamento delle vetture, di pregiudizio della sicurezza dei passeggeri, del personale o del mezzo e qualora arrechi in qualsiasi modo disturbo ai viaggiatori.


ACTRE Reggio Emilia - E' ammesso il carico di animali sui mezzi di linea ACT purché gli stessi siano contenuti in gabbie o ceste di dimensioni non superiori a quelle ammesse per i bagagli al seguito.
Norme bagagli al seguito:
- Il viaggiatore può portare con se gratuitamente bagagli o colli di peso non superiore a kg. 10 e di dimensioni non superiori a cm 50 x 20 x 25;
- per gli altri bagagli che il viaggiatore porti con se, entro il limite del peso massimo complessivo di kg. 20 e per i quali la somma delle tre dimensioni complessivamente per tutti i bagagli non sia superiore a cm 150, sempre che, per ciascun collo, due di tali dimensioni non superino i cm 50, si applicano le tariffe risultanti dalle tabelle prezzi.
· Sono ammessi i cani di piccola e media taglia purché siano tenuti in braccio dal passeggero e/o siano muniti di museruola e guinzaglio.
· Sono ammessi i cani da caccia, durante la stagione venatoria e solo tra l'inizio del servizio e le ore 8,00 e tra le ore 18,30 e la fine del servizio.
· I cani da caccia devono essere singolarmente accompagnati.
· Chi viaggia con animali al seguito ne è responsabile.
· Gli animali tenuti in ceste o gabbie sono soggetti alla tariffa dei bagagli al seguito, quelli tenuti in braccio o al guinzaglio sono soggetti alla stessa tariffa del viaggiatore. Fanno eccezione i cani guida per ciechi che possono accompagnare gratuitamente il viaggiatore.
www.actre.it


ATC Bologna - Trasporto animali:
1. i cani che accompagnano i passeggeri non vedenti possono salire liberamente sui mezzi aziendali.
2. gli animali di piccola taglia possono viaggiare gratuitamente, portati in braccio o dentro gabbiette o contenitori protetti le cui dimensioni siano inferiori a cm 50x30x30 (limite previsto per gli oggetti trasportabili senza il titolo di viaggio); gli altri animali possono viaggiare, a pagamento, dentro apposite gabbie o contenitori protetti che comunque non superino le dimensioni massime consentite per il trasporto di oggetti, come indicato all'articolo successivo (cm 40x60x80)
3. i cani portati in braccio devono essere muniti di un'adeguata museruola.
4. ogni passeggero può accompagnare un solo animale. In caso di notevole affollamento del mezzo, per motivi di sicurezza dei passeggeri, il personale aziendale o gli agenti di forza pubblica potranno non consentirne il trasporto.
Se l’animale insudicia, deteriora la vettura, o provoca in qualunque modo un danno alle persone ed alle cose, il proprietario è tenuto al risarcimento del danno

 Ciao ragazzi, volevo segnalarvi che nel comune di Bologna la normativa di ATC (il gestore di tram e autobus) in materia di trasporto di animali sui mezzi publici è diventata un po' più tollerante. Mentre per gli animali di piccola taglia la situazione resta invariata (possono salire in braccio oppure in gabbietta) per gli animali di media e grossa taglia ora è ammessa la salita sui mezzi a pagamento e purché muniti di museruola e guinzaglio (prima potevano salire solo dentro gabbie enormi e di fatto intrasportabili). Fra l'altro adesso sulle fiancate degli autobus ci sono cartelli che spiegano in modo abbastanza chiaro le nuove disposizioni...avanti così!!! Vi incollo sotto l'intero articolo della norma, a presto...
Bruno con Rekkia e Penny

Art. 5. - Trasporto animali (*)

1. I cani e gli altri animali da compagnia di piccola taglia possono viaggiare gratuitamente, portati in braccio o dentro gabbiette o contenitori protetti le cui dimensioni siano inferiori a cm 55x40x20 (limite previsto per gli oggetti  trasportabili senza il titolo di viaggio); i cani di taglia maggiore possono accedere, a pagamento.
2. I cani trasportati devono essere sempre muniti di museruola e guinzaglio.
3. Ogni passeggero può accompagnare un solo animale.
4. Gli animali non devono ingombrare gli accessi e le uscite del mezzo e non possono occupare posti a sedere.
5. Se l’animale insudicia, deteriora la vettura, o provoca in qualunque modo un danno alle persone ed alle cose, il proprietario o detentore a qualsiasi titolo è tenuto al risarcimento del danno.
6. Sui mezzi pubblici non possono essere trasportati animali appartenenti a specie selvatiche di comprovata pericolosità.
7. I cani-guida che accompagnano i passeggeri non vedenti possono salire liberamente e gratuitamente sui mezzi
aziendali.
8. Il personale di guida non può impedire l’accesso al servizio o allontanare i passeggeri dal mezzo. Per motivi di sicurezza allerta la centrale operativa Atc per richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine.
(*) Per servizi speciali, fuori linea, di noleggio, e di granturismo permanenti o stagionali potranno essere definite da ATC regole specifiche in relazione alle caratteristiche particolari del viaggio.


ATAMAR Arezzo - Gli animali ammessi al trasporto sui mezzi della rete aziendale sono solo ed unicamente quelli riportati nella tabella seguente:
- cani da guida per ciechi: sono ammessi se in accompagnamento di persona non vedente, al guinzaglio e con museruola
- cani di piccole dimensioni: è considerato tale l’animale che possa tenersi comodamente in braccio purché al guinzaglio e con la museruola e previo pagamento del biglietto a tariffa ordinaria
- cani da caccia o comunque cani di dimensioni medie, al guinzaglio e con la museruola e o previo pagamento del biglietto a tariffa ordinaria
Tutti i cani di cui sopra ammessi a salire in vettura devono essere tenuti in modo da non arrecare disturbo o ingombro per gli altri passeggeri. Non sono ammessi più di due cani per vettura.
- uccelli, gatti, pesci o pulcini sono ammessi al trasporto all’interno di ceste, gabbie, contenitori a condizione che questi non superino le dimensioni 40x30x30
- le ceste, le gabbie o i contenitori non presentino spigoli vivi o taglienti, non siano sudicie e maleodoranti e siano prive di becchime abbeveratoi colmi
Durante il trasporto che deve avvenire previo pagamento di biglietto a tariffa ordinaria, devono essere tenuti in modo da non arrecare danno o disturbo agli altri viaggiatori. Ogni passeggero può trasportare al massimo due ceste o gabbie o contenitori.
I passeggeri che recano con sé animali sono tenuti al risarcimento dei danni causati all’Azienda o ad altri passeggeri.


ATC La Spezia:
E' ammesso il trasporto gratuito sugli autobus di animali domestici di piccola, media taglia da potersi tenere in braccio e che comunque non arrechino disturbo agli altri passeggeri. E' ammesso il trasporto gratuito di cani da guida per ciechi. Il trasporto di cani di grossa taglia è ammesso solo se tenuti saldamente a corto guinzaglio, non occupino posti a sedere e solo in numero massimo di 2 per vettura dietro pagamento di un biglietto a tariffa ordinaria corsa semplice e comunque solo nelle fasce orarie da inizio servizio alle 7.00 e dalle 20.00 a fine servizio. In ogni caso tutti i cani devono essere muniti di museruola a maglie fitte. In caso di affollamento della vettura, il conducente, a suo insindacabile giudizio, può limitare od impedire il trasporto di animali.


CAT Massa, Carrara e Sarzana (SP) - alcune corse arrivano fino a La Spezia
Trasporto Animali: A bordo dei mezzi non sono ammessi animali a eccezione dei casi e alle condizioni che seguono.
È ammesso il solo trasporto gratuito di:
- cani guida per non vedenti, muniti di museruola;
- cani di piccola taglia, tenuti in braccio e muniti di museruola;
- altri animali di piccola taglia (gatti, uccelli ecc.) racchiusi in ceste, gabbie o altri contenitori di dimensioni ridotte che impediscano, anche solo accidentalmente, il contatto fisico con l’esterno. In ogni caso, la persona che accompagna l’animale è tenuta al risarcimento dei danni provocati a cose e/o persone e rispondere qualora l’animale insudici la vettura o le sue pertinenze. - luglio 2008

Firenze - Accesso degli animali sui servizi di trasporto pubblico:
1. A bordo delle vetture non sono ammessi animali ad eccezione dei casi ed alle condizioni che seguono.
2. E’ ammesso il trasporto gratuito di:
a) cani guida per non vedenti, comunque muniti di museruola;
b) cani di piccola taglia, purché tenuti in braccio e muniti di museruola a fitte maglie
c) altri animali di piccola taglia purché racchiusi in ceste, gabbie o altri contenitori di dimensioni ridotte che impediscano, anche solo accidentalmente, il contatto fisico con l’esterno. Le gabbie ed i contenitori, durante il trasporto, devono essere tenuti in modo tale da non recare fastidio e/o danno a persone e cose.
3. Il trasporto dei suddetti animali (ad eccezione dei cani guida per non vedenti) potrà essere limitato od escluso, ad insindacabile giudizio del conducente della vettura, in caso di affollamento della stessa.
4. In ogni caso, la persona che accompagna l’animale è tenuta al risarcimento dei danni provocati a cose e/o persone.


 Alla C.A. ATAF Firenze - Oggetto: Reclamo relativamente all'impossibilità di trasportare cani sui vostri mezzi di trasporto.

Dal vostro sito internet vengo a conoscenza con dispiacere che:
1. A bordo delle vetture non sono ammessi animali ad eccezione dei casi ed alle condizioni che seguono.
2. E’ ammesso il trasporto gratuito di: a) cani – guida per non vedenti, comunque muniti di museruola; b) cani di piccola taglia, purché tenuti in braccio e muniti di museruola a fitte maglie; c) altri animali di piccola taglia purché racchiusi in ceste, gabbie o altri contenitori di dimensioni ridotte che impediscano, anche solo accidentalmente, il contatto fisico con l’esterno. Le gabbie ed i contenitori, durante il trasporto, devono essere tenuti in modo tale da non recare fastidio e/o danno a persone e cose.
3. Il trasporto dei suddetti animali (ad eccezione dei cani – guida per non vedenti) potrà essere limitato od escluso, ad insindacabile giudizio del conducente della vettura, in caso di affollamento della stessa.
4. In ogni caso, la persona che accompagna l’animale è tenuta al risarcimento dei danni provocati a cose e/o persone.
Quindi io che non ho un cane di piccola taglia, e non sono non vedente, non posso circolare sui vostri mezzi pubblici con il mio Labrador (uno dei cani più docili al mondo), neppure con la museruola, però nello stesso documento scopro che: Possono essere trasportati gratuitamente anche: - carrozzine e passeggini per bambini, purché ripiegati; - piccoli strumenti musicali; - canne da pesca e sci; - fucili da caccia, purché smontati e tenuti nella custodia.
Quindi posso trasportare dei fucili da caccia (!?!) ma non un Labrador ??
A me questa sembra una cosa completamente assurda e completamente fuori dalla logica, e che istiga all'abbandono degli animali.
Invitandovi a riflettere su questa cosa si porgono distinti saluti

Luca Bettinelli - maggio 2008

CPT Pisa - Il regolamento prevede l'accesso solo ai cani di taglia piccola
Dogwelcome condivide appieno la campagna pisana "Comitato Bau" che ha richiesto modifiche al regolamento - aprile 2008


Prato - Accesso degli animali sui servizi di trasporto pubblico:
1. E' consentito l'accesso degli animali su tutti i mezzi di trasporto pubblico operanti nel Comune di Prato, secondo la carta della mobilita' redatta dal gestore del trasporto pubblico.
2. L'animale dovrà in ogni caso essere accompagnato dal padrone o detentore a qualsiasi titolo; per i cani è obbligatorio l'uso del guinzaglio e della museruola.
3. Il proprietario, o detentore a qualsiasi titolo, che conduce animali sui mezzi di trasporto pubblico dovrà aver cura che gli stessi non sporchino o creino disturbo o danno alcuno agli altri passeggeri o alla vettura.
4. Non potranno essere trasportati sui mezzi di trasporto pubblico animali appartenenti a specie selvatiche di comprovata pericolosità.

 Tiemme SpA - Isola del Giglio - Il regolamento del trasporto pubblico locale valido in tutta la Toscana servita da Tiemme S.p.A. recita: 
“Sui mezzi Aziendali non è possibile trasportare animali ad eccezione dei cani guida per non vedenti e degli animali di piccola taglia per i quali sono in vigore le seguenti norme.
Gli animali ammessi al trasporto sui mezzi sono solo ed unicamente quelli riportati nella tabella seguente:

cani da guida per ipovedenti: ogni viaggiatore non vedente può portare con se gratuitamente un solo cane guida al guinzaglio e munito di museruola;
cani di piccola taglia muniti di museruola: è considerato tale l’animale che possa tenersi comodamente in braccio, previo pagamento del titolo di viaggio. Tutti i cani di cui sopra ammessi a salire in vettura devono essere tenuti in modo da non arrecare disturbo o ingombro per gli altri passeggeri e che nessun viaggiatore faccia obiezione (L.692/1975).
Non sono ammessi più di due cani per vettura.
Altri animali di piccola taglia (uccelli, gatti, pesci o pulcini) purché siano all’interno di ceste, gabbie, contenitori od altri imballaggi idonei che possano essere tenuti sulle ginocchia o collocati come i colli a mano e che nessun viaggiatore faccia obiezione (L. 692/1975). Si precisa che questi imballaggi devono essere privi di spigoli vivi o taglienti, non siano sudici e maleodoranti e siano privi di becchime e abbeveratoi colmi onde evitare che i viaggiatori vengano feriti od insudiciati e che la vettura ed i colli a mano che vi si trovano vengano danneggiati od insudiciati;
In caso di affollamento, il trasporto dei suddetti animali (ad eccezione dei cani guida per non vedenti) potrà essere limitato, od escluso, ad insindacabile giudizio del conducente della vettura“


APM Perugia - Il passeggero è autorizzato a portare con se' previo acquisto di idoneo titolo di viaggio, gatti o cani di piccola taglia se trasportati in modo tale da non arrecare disturbo e molestia agli altri passeggeri; possono viaggiare gratuitamente cani guida per non vedenti. Nelle fasce orarie di morbida e' consentito l'accesso negli autobus anche ai cani di grossa taglia purche' condotti al guinzaglio, muniti di museruola fitta e solida e previo acquisti di idoneo biglietto.

ATP Nuoro Art. 4 - Trasporto cani:
Ai passeggeri delle vetture è fatto divieto di portarvi cani o altri animali, salvo le particolari concessioni riguardanti i cani da guida per i ciechi, ed i cani di piccole dimensioni, per i quali vigono le seguenti norme: a) ogni viaggiatore può portare con sé un solo cane guida o da caccia, o di limitata dimensione. Il cane deve essere munito di museruola a paniere. Mentre i cani guida sono ammessi gratuitamente, per tutti gli altri cani, deve essere acquistato il biglietto a tariffa in vigore; b) Il cagnolino di dimensioni limitate deve essere tenuto in modo da non recare disturbo agli altri viaggiatori; c) I cani guida ed i cagnolini sono ammessi in vettura senza limitazioni di orario; d) Ove il cane insudici o deteriori la vettura o arrechi danno a passeggeri e cose, la persona che l’accompagna è tenuta al risarcimento dei danni.


ARST Sardegna
 Volevo segnalare il fatto che qualche tempo fa una nostra cliente diretta a Olbia, si è presentata alla fermata dell' autobus della linea ARST che copre la maggior parte delle tratte sarde, con il suo cagnolino, regolarmente vaccinato e tenuto al guinzaglio e le è stato impedito di usufruire del servizio, nonostante l'autobus fosse vuoto, perchè l'autista non gradiva la presenza del cagnolino (mi sono informata e praticamente non esiste una normativa, l'accettare o no animali è a discrezione dell' autista, dipende praticamente da come si è svegliato la mattina). Ho mandato una e mail e un fax alla sede centrale di Cagliari per spiegare l'accaduto, sottolineando il fatto che con questo comportmento viene vanificato il lavoro di tante persone che si adoperano per far sì che i proprietari di animali vedano questi ultimi come buoni compagni di viaggio, anzichè come ostacoli alle proprie vacanze, ma a tutt'oggi non ho ricevuto alcuna risposta. E' necessario e urgente che questa compagnia su cui viaggiano tutte le persone che non vengono in Sardegna con mezzo proprio, prenda posizione e che non lasci nelle mani di un loro addetto la discrezionalità di decidere il buon esito della vacanza delle persone e dei loro amici a 4 zampe. Pensavo che forse se arrivasse loro un "suggerimento" da una voce più autorevole come la Vostra, magari prenderebbero in considerazione la richiesta.
Segnalato da: Caterina Lantieri


ATAC Roma - Cani ammessi, no taglia grossa.
Sono ammessi i cani di piccola e media taglia, paganti il biglietto ordinario. Devono essere muniti di guinzaglio e museruola a paniere.
Durante il trasporto devono essere tenuti in modo da non arrecare fastidio e danno a persone o cose, non ingombrare i passaggi né le porte.
Sono ammessi non più di due cani per vettura. Sono ammessi al trasporto gratuito i cani guida per non vedenti.
Gatti e uccelli:
E' consentito il trasporto in gabbie o ceste di dimensioni non superiori a cm. 25x45x80 [Attenzione: nell'ultimo aggiornamento del regolamento (ottobre 2007) non vi è la specifica delle dimensioni].
Le gabbie ed i contenitori durante il trasporto devono essere tenuti in modo da non arrecare fastidio e danno a persone o cose.
I passeggeri che accompagnano gli animali sono tenuti a risarcire eventuali danni provocati alla vettura, a cose o ad altri viaggiatori.
NB.: II trasporto degli animali e dei bagagli può essere limitato o rifiutato per esigenze legate al servizio, a giudizio del personale aziendale


ACTPN Napoli - Il trasporto di piccoli animali (gatti - scimmie - uccelli) può essere consentito solo sulle autolinee extraurbane purché racchiusi in cesti od altri imballaggi sicuri ed ospitati sul portabagagli sull'imperiale o nel bagagliaio (ove esistano); il corrispettivo del trasporto e pari al biglietto di un viaggiatore.
Il trasporto dei cani é limitato a piccoli cani, ai cani da caccia ed ai cani che guidano i non vedenti, secondo le norme appresso indicate e con l'applicazione degli stessi prezzi previsti per il trasporto di persone.
A) Cani da caccia (siiiigh !!! [N.d.R.] )
Il trasporto e consentito solo sulle linee extraurbane e durante la stagione venatoria dall'inizio servizio fino alle ore 8,00 e dalle 20,00 a fine servizio; altrimenti nella prima e ultima corsa. Devono essere condotti da persona munita di licenza di caccia ed il loro trasporto e ammesso solo se muniti di guinzaglio, museruola e non vi siano proteste da parte degli altri viaggiatori.
B) Cani guida per i non vedenti e piccoli cani
Sono trasportati gratuitamente in ragione di un cane per ogni non vedente. Ogni viaggiatore può portare con se un solo cane ed in ciascun autobus non possono essere ammessi complessivamente più di quattro cani.
In tutti i casi il cane deve essere munito di museruola a maglie fitte e tenuto in braccio, quando trattasi di piccolo cane e al guinzaglio presso la persona che lo conduce, negli altri casi, in modo da non ingombrare la corsia o le porte e da non arrecare disturbo agli altri viaggiatori. In caso contrario il viaggiatore dovrà essere allontanato senza diritto al rimborso del biglietto. In caso di affollamento è vietato il trasporto dei cani, esclusi quelli che guidano i non vedenti. La persona che conduce il cane è tenuta a risarcire i danni qualora lo stesso insudici o deteriori in altro modo l'autobus.


Campobasso - E' consentito l'accesso degli animali su tutti i mezzi di trasporto pubblico operanti nel Comune.
L'animale dovrà in ogni caso essere accompagnato dal padrone o detentore a qualsiasi titolo; per i cani è obbligatorio l'uso del guinzaglio e della museruola.
Il proprietario, o detentore a qualsiasi titolo, che conduce animali sui mezzi di trasporto pubblico dovrà aver cura che gli stessi non sporchino o creino disturbo o danno alcuno agli altri passeggeri o alla vettura.
Non potranno essere trasportati sui mezzi di trasporto pubblico animali appartenenti a specie selvatiche di comprovata pericolosità.


Capri (NA) - In occasione di una gita a Capri avendo bisogno di un taxi per raggiungere Capri centro dal porto possedendo due cagnoline di razza Westie che stanno bene in braccio mio e di mia moglie mi è stato rifiutato il trasporto in taxi come pure in autobus e in funicolare. Faccio presente che una mia malattia mi impedisce di camminare per lunghi tratti e che la gita a Capri è stata una triste esperienza.
Segnalato da: anonimo

 Quello che è capitato a noi lo scorso fine settimana a Capri: con il cane (peso: 5 kg) sugli autobus non ci hanno fatto salire. E' da notare che a Capri non ci si può andare con i mezzi propri e che la strada da Capri ad Anacapri (che abbiamo dovuto percorrere a piedi) è notevolmente pericolosa e inadatta al passeggio...
Segnalato da: Laura B.


SAIS autolinee ed Autobus Prestia e Comandè (Palermo)
 Se doveste inopportunamente venire in vacanza in Sicilia con un cane sappiate che le suddette compagnie di autolinee che collegano Palermo a Catania e Messina, e Palermo con l'aeroporto obbligano al trasporto di cani negli appositi trasportini a terra, nonostante si paghi un intero biglietto, anche se con guinzaglio e museruola e talvolta non prendono affatto i cani a bordo. Viaggio spesso in aereo perchè il mio è di piccola taglia (viene con me in cabina) e l'autobus per l'aeroporto mi ha spesso lasciato a terra. Se atterrate in Sicilia prendete il Trinacria Express nel piano interrato dell'aeroporto. Sono siciliana e la mancanza di rispetto per i cani e gli animali in genere nell'isola, mi fa arrossire.
Inviato da: Luisa, con Ottaviano

Pagina online da ottobre 1999 - Aggiornata 2017

Il Sito per Viaggiatori con Quadrupedi al Seguito © 1999-2019
- Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata ai sensi dell'art. 3 dir. CE n.9/1996 -

Torna su
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito
Geolocation visitatori Dogwelcome.it
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito

Partners:   logo Booking         logo Prenotazioni24

Gemellaggi: Frida's Friends Onlus - Amici del Goldenretriever.it

Hanno parlato di noi:

www.dogwelcome.it © 1999-2019 - All Rights Reserved -
Il materiale pubblicato NON può essere riprodotto, in qualsiasi formato (pubblicazione sul web, cartacea, o di qualsiasi altro tipo) ai sensi dell' art. 3 dir. CE n.9/1996
Dogwelcome® è un marchio registrato: è quindi vietato l'uso del vocabolo, anche in due parole staccate.