Pet Approved Quality 1st in Italy 1999-2017

Norme e Multe

Catania (CT)


Lotta senza quartiere ai «bisognini fuorilegge». E quindi tempi duri per i cagnolini »indisciplinati». Ma soprattutto per i loro padroni. Contravvenzioni in vista anche per i proprietari di cani sforniti di paletta e sacchetto per raccogliere gli escrementi dei loro piccoli amici. «Uno dei problemi più grossi riguardanti l'igiene ambientale -ha detto il sindaco Scapagnini- resta infatti quello delle feci animali su strade e marciapiedi. E' una questione di civiltà in molti casi ma anche legata all'altro grande problema del randagismo». A proposito è stata istituita una conferenza ad hoc, coordinata dagli assessori Marco Forzese (Progetto animali) e Filippo Grasso (Decentramento). L'organismo si riunirà almeno una volta ogni dieci giorni per monitorare la situazione e raccogliere suggerimenti dalle altre città per capire come il problema sia affrontato dalle altre amministrazioni. A limitare comunque l'ingresso degli animali nei parchi verdi frequentati soprattutto dai bambini, ci saranno gli appositi cartelli di divieto. C'è una precisa ordinanza che prevede l'obbligo per tutti i proprietari di cani, di munirsi di paletta e di rimuovere immediatamente le feci di «Fido» da marciapiedi e aiuole; il tutto va quindi inserito in un sacchetto di plastica e gettato preferibilmente in un cassonetto o all'occorrenza nel cestello portarifiuti. I trasgressori rischiano un'ammenda di 20 euro. E sono molte anche le proteste dei catanesi sull'«insana» abitudine di molti proprietari, che portano a spasso i propri amici a quattro zampe (anche quelli di taglia «extra large») non tenuti al guinzaglio e senza museruola. E anche un'altra recente iniziativa del Comune - assunta in particolare dall'assessore all'Ambiente e al Verde, Orazio D'Antoni - rema in questa direzione. In una recente conferenza di servizi, infatti, è stata assunta la decisione di potenziare la presenza (sia della polizia municipale che degli operatori ecologici del Comune) all'interno dei parchi cittadini. L'obiettivo è quello di un miglioramento della vigilanza e della pulizia complessiva (incremento della presenza delle pittoresche moto «dog net»), ma il progetto elaborato dalla direzione Giardini pubblici prevede la realizzazione di quattro «aree per cani» nei parchi Gioeni, Vulcania, Madre Teresa di Calcutta e Falcone.

Articolo di: Ma. B., 02/03/2004 da: http://www.lasicilia.it


Segnalato da: Federica (Segugi Dogwelcome!)

Aggiungi un commento

Animal Rights! Now!

Il Sito per Viaggiatori con Quadrupedi al Seguito © 1999-2019
- Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata ai sensi dell'art. 3 dir. CE n.9/1996 -

Torna su
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito
Geolocation visitatori Dogwelcome.it
Il sito per viaggiatori con Quadrupedi al seguito

Partners:   logo Booking         logo Prenotazioni24

Gemellaggi: Frida's Friends Onlus - Amici del Goldenretriever.it

Hanno parlato di noi:

www.dogwelcome.it © 1999-2019 - All Rights Reserved -
Il materiale pubblicato NON può essere riprodotto, in qualsiasi formato (pubblicazione sul web, cartacea, o di qualsiasi altro tipo) ai sensi dell' art. 3 dir. CE n.9/1996
Dogwelcome® è un marchio registrato: è quindi vietato l'uso del vocabolo, anche in due parole staccate.