Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Itinerari

◄ Tutti gli itinerari

Passeggiata ad anello con il cane al labirinto di Agatha Christie

Bolzano

In Alto Adige godendosi il meraviglioso panorama del massiccio del Latemar, un percorso facile che passa dal Lago di Carezza e dal Lago di Mezzo

Immagine principale
Il Labirinto di Agatha Christie del Latemar
Il Lago di Carezza, Alto Adige
Clicca sulle foto per ingrandire

Si tratta di un'escursione della durata di circa tre ore, facile da effettuare e che raggiunge i 2020 mt slm da 1745 mt slm.

E possibile parcheggiare la macchina presso il Lago di Carezza. Al lago, lato ovest, trovate il segnavia per il sentiero 11, che attraversa il bosco. Al bivio scegliete il percorso a destra più pianeggiante ma più lungo oppure quello a sinistra, più veloce ma più ripido e giungete al lago di Mezzo (Mittlerleger), che si riempie, con un profondità di 2,5 mt, allo scioglimento dei ghiacci a fine maggio. E' balneabile e frequentabile dai nostri amici a 4 zampe.  D'estate il lago si asciuga e diventa un prato verdissimo, per poi riempirsi di nuovo con le piogge di fine estate e ridiventare fruibile per sguazzate scodinzolanti in autunno. 

Dal lago di Mezzo si segue il sentiero che sale attraverso una delle più belle foreste di abeti d'Europa, la selva del Latemar, celebre per i suoi alberi chiamati "di risonanza" perchè molto adatti alla costruzione di strumenti a corda. Dalla baita forestale del lago di Mezzo occorre seguire i segnavia 20 che portano al labirinto (Labyrinthsteig), segnalato anche con un cartello che raffigura il volto di Agatha Christie, la celebre scrittrice di romanzi gialli, che ha descritto, nel suo romanzo “Poirot e i quattro” ("The Big Four") il labirinto roccioso del Latemar in cui si era nascosta una banda di malfattori.

Si tratta di un sentiero che si snoda fra i macigni depositati da una grande frana caduta oltre due secoli fa, ben segnalato, ben percorribile anche con cani e bambini, e non vi è rischio di perdersi :)

Dopo esservi destreggiati fra strettoie, tunnel e gradini attraverso questa grande frana giungete all’incrocio con il sentiero 18. Seguitelo sino all'intersezione del sentiero verso il sentiero per il Pra di Tori (Costalunga). Da qui potete tornare al Lago di Carezza (sentiero 21) oppure proseguire verso il Pra di Tori, un pratone dal quale si gode un magnifico panorama sul Latemar e sul Catinaccio. I bau scorrazzano felici, voi potete fare mille foto bellissime. 

Attraverso il sentiero 13 si prosegue verso il ritorno, che si conclude attraverso il sentiero 6 verso il parcheggio.

46.40495180957, 11.575597741357

Top