Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Rubriche

Come viaggiare con il cane e il gatto in aereo

Se intendi portare in aereo il cane, il gatto o altri animali domestici, ti diamo tutte le info che occorre sapere.
Il viaggio in cabina e in stiva, cosa ti serve, la preparazione, il check-in, come comportarsi a bordo durante il viaggio, l'arrivo a destinazione.

Viaggiare in aereo con cane e gatto

Viaggiare in aereo con il cane o il gatto è possibile con molte compagnie aeree in servizio, ed è agevole per chi vive con un cane di taglia molto piccola, un gatto o un altro piccolo animale domestico. 

Generalmente vengono ammessi nella cabina dell'aereo cani, gatti ed altri animali domestici che pesano sino a 6-8-10 kg, conformemente alla compagnia aerea scelta. Come dicevamo, è più semplice volare con cani di taglia mini o gatti, ed è anche meno stressante per loro, dato che (naturalmente se la compagnia scelta accetta animali), potranno restare con voi in cabina.

In generale i lagomorfi (conigli) ed i roditori non sono ammessi al trasporto.

I trasportini accettati in cabina possono essere morbidi o semirigidi per la maggior parte delle compagnie, perché generalmente devono essere infilati sotto al sedile del passeggero di fronte o sotto al proprio sedile.

Più complicato il trasporto aereo per i cani di taglia medio-piccola, media e grande, che devono viaggiare in stiva.
Persino i cani piccoli appunto, non tanto a causa del peso ma delle dimensioni del trasportino ammesse -pensate che Alitalia ammette uno scarsissimo 24x40x20, praticamente impossibile da trovare in vendita, fra l'altro- sono costretti a viaggiare con i bagagli con gran parte delle compagnie aeree. 

Tutte le compagnie richiedono che il trasportino sia foderato con un tappetino assorbente e che il fondo del trasportino sia impermeabile.

 

  • Per viaggiare con il cane in aereo in cabina, è necessario tenere conto che il peso consentito comprende anche il peso del trasportino e dell'eventuale cibo inserito all'interno
  • Se avete necessità di somministrare cibo durante un viaggio lungo, riponetelo nel vostro bagaglio a mano (se consentito). 
  • Non potrete purtroppo aprire il trasportino durante tutto il volo. Potreste però trovare hostess e steward dotati di cuore ed intelletto che vi lasciano aprire il trasportino (senza estrarre l'animale) per poter accudire il vostro peloso.

Per quanto riguarda il trasporto in stiva, assicuratevi che il vostro animale domestico viaggi in un trasportino/kennel delle dimensioni adeguate. Può sembrare ovvio offrire loro il maggior spazio possibile per farli viaggiare comodi, ma occorre considerare che se si inserisce un piccolo animale in un trasportino grande, nel caso in cui l'aereo subisca turbolenze durante il volo esso verrà scosso all’interno del trasportino stesso e potrebbe infortunarsi sbattendo contro le pareti laterali ed il soffitto del trasportino. Assicuratevi che ci siano almeno (e non più di) 5 cm tra la testa o le punte delle orecchie e il soffitto del trasportino quando l’animale è seduto o in posizione naturale. Deve anche potersi girare agevolmente, senza schiacciarsi contro i lati e potersi accucciare comodamente.

Gli animali inseriti in trasportini che superano le dimensioni consentite, oppure troppo piccoli per permettere all'animale di viaggiare comodamente, saranno respinti e non potranno volare.

- Alcune compagnie non imbarcano cani sedati (ammesse solo gocce calmanti, in ogni caso informatevi sempre per bene) e cani e gatti brachicefali (con muso schiacciato), che in ogni caso hanno bisogno di maggior spazio nel trasportino per poter respirare.
- Alcune compagnie non imbarcano cani appartenenti a razze cosiddette potenzialmente pericolose.

Per un cane il fatto di essere rinchiuso in stiva fra le valige potrebbe comportare un vero e proprio shock. Siete voi i migliori esperti del vostro animale, quindi pensate bene se vale la pena di portarlo ad affrontare un'esperienza del genere solo per andare in vacanza.
Altra cosa sono i trasferimenti: in questo caso lo spostamento diventa obbligatorio.

A volte i voli sono effettuati in "cosharing", ovvero si acquista il biglietto dal vettore "A" ma chi possiede l’aeromobile è il vettore "B" (ad esempio alcuni voli Delta sono operati da Alitalia, alcuni voli United da Lufthansa, e così via..). In questo caso si devono rispettare le regole del vettore proprietario del mezzo, soprattutto se le dimensioni del trasportino sono inferiori, altrimenti il rischio è che il nostro animale venga imbarcato in stiva o non venga imbarcato del tutto.
E' importante informarsi molto bene al momento di acquistare il biglietto.

Niente panico! Tanti cani hanno viaggiato in aereo, anche per viaggi intercontinentali.
Preparandosi come di deve e con il dovuto anticipo è possibile vivere un'esperienza positiva. sia per il vostro amico cane che per voi. 

Prima di partire:

  • Fate in modo che il vostro animale prenda confidenza con il trasportino. Deve sentirsi a suo agio all'interno, e possibilmente entrarci da solo, considerandolo come una cuccia. Potete somministrargli i pasti all'interno del trasportino, collocando la ciotola in fondo allo stesso, così che vi entri volentieri ed inizi ad abituarsi. 
  • Se il vostro cane viaggerà in stiva, inserite un piccolo plaid nel vostro letto per alcuni giorni e cercate di impregnarlo con il vostro odore. Il plaid potrà essere inserito nel kennel per il viaggio. Viaggiando verso determinate destinazioni, a causa della bassa temperatura durante il volo, il plaid è comunque necessario.
  • Esistono collarini impregnati di feromoni, sostanza naturale in grado di calmare alcuni animali. I feromoni sono disponibili anche in spray: potete spruzzarli all'interno del trasportino o sul fondo del kennel e sul materiale che userete per foderarlo.
    Purtroppo i feromoni non funzionano con tutti i cani e gatti. Potete fare una prova nei giorni antecedenti la partenza, provando per esempio a fare un giro in macchina nel traffico, cercando di rilevare se realmente il prodotto tranquillizza il vostro peloso. 
  • Per quanto riguarda i gatti, è consigliabile scalare gli orari della somministrazione del cibo i giorni precedenti la partenza affinché possiate controllare l'orario in cui il vostro micio usa la cassetta.
  • Procuratevi un pacchetto di salviettine inumidite e qualche foglio di carta asciugatutto, sempre utilissimi, e metteteli nel vostra bagaglio a mano.
  • Se il vostro animale viaggia con voi in cabina, procuratevi una siringa da 100 ml in plastica senza ago, così da poter abbeverare (poco, per evitare nausee) il vostro animalino durante il viaggio senza aprire il trasportino.
    Potete usare anche una bottiglietta in plastica tipo integratori salini per sportivi, dotata di una pratica valvola che fa fuoriuscire il liquido se schiacciate la bottiglia. Va benissimo anche un imbuto.
    Da ricordare: non è possibile passare il check-in con liquidi, la bottiglietta dovrà quindi essere vuota, la potrete riempire in cabina con l'acqua acquistata a bordo. 
  • Procuratevi anche un giochino che non produca rumore (sconsigliati i giochini in gomma con trombetta) e di piccole dimensioni. Inseritelo nel vostro bagaglio a mano ed mettetelo nel trasportino solo dopo avere effettuato il check in soprattutto se si tratta di un oggetto tipo kong, piuttosto pesante. Ricordatevi che non tutte le compagnie sono elastiche quando pesano il trasportino compreso il contenuto.
  • Evitate di somministrare cibo al cane ed al gatto durante le ore che precedono il viaggio.
  • Cercate di fare in modo che vescica ed intestino siano vuoti il più possibile: uscite da casa con un buon margine di tempo, ricordando che occorre presentarsi al check-in almeno un'ora prima del volo.
    Portate perciò il cane a fare una lunga passeggiata prima di entrare in aeroporto.
  • Se il vostro peloso viaggia in stiva, ricordate che è tassativo foderare il fondo del kennel con tappetini assorbenti o altro materiale che impedisca la fuoriuscita di liquidi. Alcune compagnie aeree impongono altri accorgimenti, li potrete leggere nelle schede dedicate alle singole compagnie aeree. 
  • In caso di trasporto in stiva, fatevi assicurare che la stessa sia pressurizzata e climatizzata.
  • Nel caso di viaggio in stiva, inserite nel kennel un piccolo plaid, meglio se impregnato del vostro odore. 
  • Il personale di alcune compagnie si occupa di dissetare il vostro peloso durante uno scalo, a volte però questo non accade. 
    Potrebbe essere utile inserire all'interno del kennel una vaschetta, ben assicurata alle sbarrette del kennel stesso, che contenga cubetti di ghiaccio, che sciogliendosi piano piano (le stive solitamente non sono riscaldate, ed in altitudine la temperatura è bassa anche d'estate) potranno permettere al vostro Fido di bere un pochino
Ogni compagnia richiede alcune regole da seguire per la preparazione del kennel, è opportuno quindi INFORMARSI PER BENE al riguardo prima di viaggiare in aereo con il vostro cane o gatto.
Su Dogwelcome, nelle schede dedicate alle compagnie aeree, abbiamo raccolto tantissime info che vi saranno utili.

Durante il viaggio:

  • Se viaggiate in cabina, cercate di tranquillizzare il vostro 4zampe sorridendogli, cercando di coccolarlo attraverso i buchi del trasportino, così da infondergli calma e tranquillità. I momenti peggiori sono decollo e atterraggio, a causa dei rumori prodotti dal motore dell'aereo e probabilmente anche a causa della vostra adrenalina. E' proprio in questi momenti che dovete stare sereni, ed attraverso la mimica facciale, trasmettere serenità al vostro peloso.
    Durante il viaggio invece, grazie alla velocità di crociera, che risulta molto meno rumorosa, gli animali solitamente tendono a tranquillizzarsi da soli e spesso schiacciano anche un pisolino.  
  • Alcuni animali potrebbero stare un po' scomodi: lo spazio concesso per i loro movimenti è davvero scarso. Anche per questo motivo i 4 zampe potrebbero spazientirsi. Coccoliamoli. 
  • Se il 4zampe sbadiglia, o apre la bocca diverse volte come per sbadigliare, probabilmente avrà nausea. In questo caso, evitate di somministrare acqua. 
  • Se il vostro cane viaggerà in stiva, informate sempre anche il personale di bordo riguardo la sua presenza.

All'arrivo:

  • Inutile dirlo: affrettatevi a ritirare il vostro amico a 4 zampe. Con alcune compagnie il ritiro avviene tramite nastro trasportatore, con altre il trasportino/kennel vi verrà consegnato dal personale, con altre ancora il ritiro potrà essere effettuato da voi, accompagnati dal personale. Il tutto dipende dal tipo di aeroporto. Informatevi al check-in oppure durante il volo, così da sapere quali possano essere le modalità del ritiro.
    La nostra esperienza è stata quella di ritirare il kennel sul nastro trasportatore: procurandosi un carrello immediatamente all'arrivo, potete caricare il kennel sullo stesso.  
  • Tante coccole, ma senza agitare l'animale, che potrebbe avere trattenuto la pipì sino a quel momento e farne tanta nel kennel per la gioia di rincontrarvi. Rassicuratelo, sorridetegli, dategli un bocconcino-premio (va bene anche un pezzetto di pane che vi sarete procurati durante il volo se non vi è stato permesso di portare nel bagaglio a mano del cibo per animali, seppure poco) e appena possibile fate uscire il vostro amico del cuore dal kennel, in una zona dove possa immediatamente soddisfare i propri bisogni fisiologici e finalmente sgranchirsi le zampe.
  • Somministrate acqua, ma a poco a poco, altrimenti potrebbe essere rigettata pochi istanti dopo.

Buon viaggio!

 

Approfondimenti:

Regolamenti delle compagnie aeree in Italia ed all'estero 

Gli animali non sono bagagli!- Le esperienze negative 

Le esperienze positive dei viaggiatori in aereo con animali domestici

Top