Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Rubriche

Le norme per recarsi in Ecuador con un cane, un gatto ed altri animali domestici

Per l'ingresso in Ecuador sono richiesti i seguenti documenti:

  • Certificato di Buona Salute (Animal Health Certificate) firmato da un veterinario, che indichi che l'animale non presenta malattie infetto-contagiose e che è stato vaccinato con le vaccinazioni di routine.
  • Il certificato deve essere reso legale dall' USDA (in Italia la ASL veterinaria) dello Stato di provenienza, al massimo 10 giorni prima dell'ingresso in Ecuador (il Passaporto UE aggiornato con le vaccinazioni, con allegato il Certificato di Buona Salute, va bene)
  • In seguito il documento (o i documenti) dovrà essere portato o spedito in Consolato per la vidimazione.
  • Costo della vidimazione: circa $50.00 USD (Dollari USA)

Consolato Generale dell'Ecuador a Milano:
Piazza Bottini, 1 - 20133 Milano - Tel. 022662601 - Fax 0226626032 - E-mail: [email protected]
A Roma:
Via G. D'Arezzo, 14 00198 Roma - Tel. 06/8541784 Fax 06/85354434

Per il rientro in Italia serve la titolazione degli anticorpi antirabbia: l'Ecuador è fuori lista C allegato II del provvedimento UE per la circolazione degli animali d'affezione, ed è quindi considerato non libero da rabbia.
Tutte le info che vi servono, inclusi i nomi e gli indirizzi dei Laboratori accreditati per attestare la titolazione anticorpale in Italia, sono su Dogwelcome nella sezione dedicata al Passaporto UE.

Top