Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Rubriche

Le norme per recarsi in Irlanda con un cane, un gatto ed altri animali domestici

Le regole d'ingresso per portare il vostro cane, gatto o furetto in Irlanda per vacanze o trasferimenti sull'isola cambiano conformemente al vostro Paese di origine. 

Il vostro animale domestico dev'essere accompagnato da documenti originali (non fotocopie). Deve effettuare l'ingresso o simultaneamente a voi o al massimo 5 giorni prima o dopo il vostro arrivo e può essere accompagnato da terzi. E' consentito l'ingresso di max 5 animali domestici per persona.  

Se vi recate in Irlanda per acquistare, vendere o regalare un cane, un gatto o un furetto o se è previsto un cambio di proprietario, oppure se l'animale non arriverà entro 5 giorni prima o dopo di voi, o se ancora viaggerete con più di 5 animali (eccetto per quanto riguarda gare e competizioni, ed in questo caso dovrete portare con voi i documenti ufficiali comprobanti l'attività) sono in vigore norme differenti. 

Ingresso di un animale domestico (cane, gatto, furetto) da un Paese dell'Unione Europea o da uno dei seguenti Paesi:

Andorra, Gibilterra, Isole Faroer, Islanda, Liechtenstein; Principato di Monaco, Norvegia, San Marino, Città del Vaticano

I cani, i gatti ed i furetti provenienti da un Paese UE o uno dei Paesi elencati sopra possono entrare in Irlanda senza essere sottoposti a quarantena se: 

1. sono stati microchippati. 
Il microchip dev'essere stato inoculato prima della vaccinazione antirabbica, e dev'essere leggibile da un apparecchio compatibile con lo standard ISO 11785.  Qualora il microchip non sia leggibile all'ingresso o al ritorno in Irlanda, l'animale potrebbe essere messo in quarantena oppure il suo ingresso potrebbe essere rifiutato. E' possibile fornire il proprio scanner qualora il microchip risponda a requisiti diversi da quelli dello standard ISO 11785.

2. abbiano il vaccino antirabbia in corso di validità (attivo). 
Il vaccino dev'essere inoculato dopo l'inserimento del microchip. L'animale deve avere almeno 12 settimane e occorre attendere 21 giorni dalla prima vaccinazione o dall'ultimo richiamo del primo protocollo vaccinale per l'ingresso in Irlanda. Se i richiami son stati effettuati con le corrette scadenze e non vi sono state interruzioni, non occorre attendere 21 giorni. Se vi è stata un'interruzione, ovvero non è stato richiamato il vaccino nei tempi corretti, quello che si andrà ad effettuare sarà considerato come se fosse il primo. 
In Irlanda è accettata l'antirabbica triennale.

3. sono accompagnati da un Passaporto UE valido oppure un certificato veterinario ufficiale (Annex IV)  

4. i cani devono essere trattati contro i parassiti interni (Echinococcus multilocularis) se provengono da Paesi che non siano la Finlandia, Malta, la Norvegia o la Gran Bretagna.  
Il trattamento dev'essere somministrato da un veterinario non più di 120 ore (5 giorni) prima e non meno di 24 (1 giorno) precedenti la data di arrivo nel Paese.

Se i requisiti di cui sopra non saranno correttamente prodotti, il vostro animale domestico potrebbe essere messo in quarantena per l'effettuazione dei test e dei vaccini e restarvi sino a completamento delle procedure (minimo 21 giorni) oppure potrebbe venirgli inibito l'ingresso in Irlanda. Come estrema conseguenza potrebbe esservi anche l'eutanasia dell'animale. Le spese inerenti la quarantena o l'eventuale eutanasia sono a carico del conduttore dell'animale. 

I cani, i gatti ed i furetti provenienti dai Paesi UE e da quelli assimilati UE (V. sopra) possono pervenire in Irlanda tramite qualsiasi porto ed aeroporto e possono essere trasportati con qualsiasi compagnia aerea o di navigazione che opera verso l'Irlanda e che accetta animali a bordo.

Ingresso di un animale domestico (cane, gatto, furetto) da uno dei seguenti Paesi:

Ascension Island; Antigua e Barbuda; Argentina; Aruba; Australia; Barbados; Bahrain; Bielorussia; Bermuda; Bonaire, Sint Eustatius e Saba (BES Islands); Bosnia Erzegovina; British Virgin Islands; Canada; Cayman Islands; Cile; Curaçao; Fiji; Falkland Islands; Polinesia francese; Hong Kong; Jamaica; Giappone; Malaysia; Mauritius; Mayotte; Messico; Montserrat; Nuova Caledonia; Nuova Zelanda; Russia; Saint Helena; Saint Kitts and Nevis; Saint Lucia; Sint Maarten; Saint Pierre e Miquelon; Singapore; Taiwan; Trinidad e Tobago; Emirati Arabi Uniti; USA (compresi American Samoa; Guam; Northern Mariana Islands; Puerto Rico; US Virgin Islands); Saint Vincent e le Grenadines; Vanuatu; Wallis e Futuna

I cani, i gatti ed i furetti provenienti dai Paesi elencati sopra possono entrare in Irlanda senza essere sottoposti a quarantena se: 

1. sono stati microchippati. 
Il microchip dev'essere stato inoculato prima della vaccinazione antirabbica, e dev'essere leggibile da un apparecchio compatibile con lo standard ISO 11785.  Qualora il microchip non sia leggibile all'ingresso o al ritorno in Irlanda, l'animale potrebbe essere messo in quarantena oppure il suo ingresso potrebbe essere rifiutato. E' possibile fornire il proprio scanner qualora il microchip risponda a requisiti diversi da quelli dello standard ISO 11785.

2. abbiano il vaccino antirabbia in corso di validità (attivo). 
Il vaccino dev'essere inoculato dopo l'inserimento del microchip. L'animale deve avere almeno 12 settimane e occorre attendere 21 giorni dalla prima vaccinazione o dall'ultimo richiamo del primo protocollo vaccinale per l'ingresso in Irlanda. Se i richiami son stati effettuati con le corrette scadenze e non vi sono state interruzioni, non occorre attendere 21 giorni. Se vi è stata un'interruzione, ovvero non è stato richiamato il vaccino nei tempi corretti, quello che si andrà ad effettuare sarà considerato come se fosse il primo. 
In Irlanda è accettata l'antirabbica triennale.

3. sono accompagnati da un Passaporto UE valido oppure un certificato veterinario ufficiale (Annex IV)  
Se provenite da fuori UE e non avete il Passaporto UE, l'animale dev'essere accompagnato obbligatoriamente dal modulo d'ingresso da Paesi terzi  (Annex IV) compilato da un veterinario ufficiale per entrare in UE, Irlanda compresa.  

Il modulo Annex IV è valido per 10 giorni da quando è stato compilato e firmato da un veterinario autorizzato (statale, non privato) nel Paese di provenienza. Se l'arrivo in Irlanda avviene via mare, la validità è prolungata con il numero di giorni di navigazione..

Lo Stato UE nel quale sarà effettuato l'ingresso accetterà e vidimerà il modulo Annex IV dopo avere effettuato le opportune verifiche. Il modulo accettato e vidimato diventa valido per 4 mesi oppure sino alla fine della validità del vaccino antirabbico, a seconda di quale delle due condizioni scadrà per prima. Con un modulo Annex IV vidimato è possibile entrare in tutti i Paesi UE.

4. i cani devono essere trattati contro i parassiti interni (Echinococcus multilocularis) se provengono da Paesi che non siano la Finlandia, Malta, la Norvegia o la Gran Bretagna.  
Il trattamento dev'essere somministrato da un veterinario non più di 120 ore (5 giorni) prima e non meno di 24 (1 giorno) precedenti la data di arrivo nel Paese.

5. prenotazione della visita di controllo
Tutti gli animali domestici in ingresso in UE dai Paesi non-UE devono essere soggetti a debiti controlli all'arrivo. E' necessario quindi, se provenite da un Paese terzo ed intendete entrare direttamente in Irlanda, prenotare la visita di controllo contattando il Lissenhall Veterinary Hospital ([email protected]) o Vets Direct ([email protected])

6. Gli animali domestici provenienti da un Paese terzo devono obbligatoriamente effettuare l'ingresso in Irlanda attraverso l'aeroporto di Dublino, ad eccezione dei cani guida.

Se i requisiti di cui sopra non saranno correttamente prodotti, il vostro animale domestico potrebbe essere messo in quarantena per l'effettuazione dei test e dei vaccini e restarvi sino a completamento delle procedure (minimo 21 giorni) oppure potrebbe venirgli inibito l'ingresso in Irlanda. Come estrema conseguenza potrebbe esservi anche l'eutanasia dell'animale. Le spese inerenti la quarantena o l'eventuale eutanasia sono a carico del conduttore dell'animale. 

Ingresso di un animale domestico (cane, gatto, furetto) da tutti gli altri Paesi

I cani, i gatti e i furetti provenienti da un Paese terzo non elencato nelle liste qui sopra possono entrare in Irlanda senza essere sottoposti a quarantena se: 

1. sono stati microchippati. 
Il microchip dev'essere stato inoculato prima della vaccinazione antirabbica, e dev'essere leggibile da un apparecchio compatibile con lo standard ISO 11785.  Qualora il microchip non sia leggibile all'ingresso o al ritorno in Irlanda, l'animale potrebbe essere messo in quarantena oppure il suo ingresso potrebbe essere rifiutato. E' possibile fornire il proprio scanner qualora il microchip risponda a requisiti diversi da quelli dello standard ISO 11785.

2. abbiano il vaccino antirabbia in corso di validità (attivo) ed un test sierologico anticorpale valido.

Vaccinazione antirabbia

Il vaccino dev'essere inoculato dopo l'inserimento del microchip da un veterinario ufficiale (statale). L'animale deve avere almeno 12 settimane. In Irlanda è accettata l'antirabbica triennale.

Test sierologico con attestazione dell'avvenuta reazione anticorpale antirabbia

(i) Il test dev'essere effettuato dopo 30 giorni dal giorno in cui l'antirabbica è stata inoculata. Se la procedura viene effettuata in un Paese non-UE, occorre attendere 3 mesi prima di entrare in Irlanda. Questo non viene richiesto se il test viene effettuato da un veterinario UE ed il risultato viene riportato su un Passaporto UE. 

(ii) Il veterinario deve inviare il campione di siero ad un Laboratorio accreditato UE sito in uno stato membro oppure in altri Paesi. 

(iii) Il risultato del test deve mostrare che la reazione anticorpale sia avvenuta, con un livello di almeno 0.5 IU/ml.

Il veterinario vi consegnerà il risultato del test e inserirà la data in cui è stato prelevato il siero nel modulo Annex IV (V. voce 3, qui sopra).  Il test resterà valido se i seguenti richiami vaccinali antirabbia saranno effettuati rigorosamente nei tempi previsti. Il test è quindi valido per sempre a meno che non venga interrotto il protocollo vaccinale (anche per un solo giorno di scadenza). Se si ritarda un richiamo, occorre ricominciare tutto da capo.

Se il test viene effettuato fuori UE, occorre attendere 3 mesi a partire dalla ricezione del risultato per entrare in Irlanda ed in generale in UE. Il periodo di attesa di 3 mesi è richiesto per tutti gli animali domestici (UE e non UE). 

3. sono accompagnati da un Passaporto UE valido oppure un certificato veterinario ufficiale (Annex IV)  

Se provenite da fuori UE e non avete il Passaporto UE, l'animale dev'essere accompagnato obbligatoriamente dal modulo d'ingresso da Paesi terzi  (Annex IV) compilato da un veterinario ufficiale per entrare in UE, Irlanda compresa.  

Il modulo Annex IV è valido per 10 giorni da quando è stato compilato e firmato da un veterinario autorizzato (statale, non privato) nel Paese di provenienza. Se l'arrivo in Irlanda avviene via mare, la validità è prolungata con il numero di giorni di navigazione..

Lo Stato UE nel quale sarà effettuato l'ingresso accetterà e vidimerà il modulo Annex IV dopo avere effettuato le opportune verifiche. Il modulo accettato e vidimato diventa valido per 4 mesi oppure sino alla fine della validità del vaccino antirabbico, a seconda di quale delle due condizioni scadrà per prima. Con un modulo Annex IV vidimato è possibile entrare in tutti i Paesi UE.

4. i cani devono essere trattati contro i parassiti interni (Echinococcus multilocularis) se provengono da Paesi che non siano la Finlandia, Malta, la Norvegia o la Gran Bretagna.  
Il trattamento dev'essere somministrato da un veterinario non più di 120 ore (5 giorni) prima e non meno di 24 (1 giorno) precedenti la data di arrivo nel Paese.

5. prenotazione della visita di controllo
Tutti gli animali domestici in ingresso in UE dai Paesi non-UE devono essere soggetti a debiti controlli all'arrivo. E' necessario quindi, se provenite da un Paese terzo ed intendete entrare direttamente in Irlanda, prenotare la visita di controllo contattando il Lissenhall Veterinary Hospital ([email protected]) o Vets Direct ([email protected])

6. Gli animali domestici provenienti da un Paese terzo devono obbligatoriamente effettuare l'ingresso in Irlanda attraverso l'aeroporto di Dublino, ad eccezione dei cani guida.

Se i requisiti di cui sopra non saranno correttamente prodotti, il vostro animale domestico potrebbe essere messo in quarantena per l'effettuazione dei test e dei vaccini e restarvi sino a completamento delle procedure (minimo 21 giorni) oppure potrebbe venirgli inibito l'ingresso in Irlanda. Come estrema conseguenza potrebbe esservi anche l'eutanasia dell'animale. Le spese inerenti la quarantena o l'eventuale eutanasia sono a carico del conduttore dell'animale. 

Ingresso con un cane guida

Chi necessita dell'assistenza di un cane guida può entrare in Irlanda da qualsiasi aeroporto.  

Oltre alle regole di ingresso come sopra, conformi al Paese di provenienza, occorre:

1. Notificare il Department of Agriculture, Food and the Marine della vostra intenzione di arrivare in Irlanda con un cane guida/da assistenza (o altri tipi di animali) non oltre 5 giorni e non meno di 1 giorno prima del viaggio, 

  • compilando il seguente modulo

  e

  • inviandolo via e mail con il modulo Annex IV form o le seguenti parti del Passaporto UE in copia  (iii) identificazione dell'animale, (v) vaccino antirabbia e (vi) titolazione degli anticorpi antirabbia [email protected]

2. per quanto riguarda i cani da assistenza (non i cani guida), dovete chiedere e attendere responso di attestazione da parte della compagnia aerea con cui si viaggerà che l'animale sarà trasportato in cabina. La procedura è a pagamento.

In transito dall'Irlanda con cani, gatti, furetti

I cani, i gatti ed i furetti in ingresso in UE da un Paese non-UE devono essere controllati all'arrivo nel primo Paese UE dove arrivano, in un Border Inspection Point (BIP) (Posto Frontaliero di Ispezione Veterinaria).

L'Irlanda non è un BIP per cani, gatti e furetti. Di conseguenza l'arrivo dev'essere effettuato dopo l'ingresso in un altro Paese UE, che disponga di un BIP.

Arrivo in Irlanda con un mezzo privato (Aereo/Yacht/Barca a vela)

Il Department of Agriculture, Food and the Marine potrebbe facilitare l'arrivo di animali domestici in Irlanda che pervengono con mezzi privati, ove possibile. Devono comunque essere seguite le regole elencate qui sopra, conformemente al Paese di provenienza. 

Contatti per info

[email protected]
Tel. dall'Irlanda: (Dublin) 607 2827
Tel. da fuori Irlanda: +353-1-6072827

Contatti per info fuori orario ufficio Aeroporto di Dublino

Mobile tel. dall'Irlanda: 087 417 8986
Mobile tel. da fuori Irlanda: +353 87 417 8986

Aggiornato a ottobre 2017
Traduzione a cura di Dogwelcome © - Riproduzione vietata

Top