Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Situazioni

Alassio

Savona

Segnalato da Simona Saccaro e Roy

Pubblichiamo la mail mandataci da una nostra visitatrice che è appena tornata da Alassio:
Buongiorno Signor Sindaco, sono una milanese appena tornata da un vacanza ad Alassio. E' stata la mia prima vacanza in questa bella cittadina dove mi sono trovata abbastanza bene. Anche il soggiorno presso l'hotel è stato piacevole sia per me che per il mio Roy, cane Labrador di 1 anno. Proprio per lui Le scrivo questa lettera. Dal 1° maggio su tutte le spiagge di Alassio, a qualsiasi ora, il cane non è ammesso, notizia sentita dire da un amico e confermata dalla capitaneria di porto dopo una mia telefonata. Nessun cartello però è esposto all'entrata in spiaggia! Mi hanno riferito che esiste una spiaggia "attrezzata per i cani" ma nessuno ha saputo dirmi dove fosse di preciso. Sempre per sentito dire, anche nel tratto del budello non è possibile circolare con i cani. Lei conferma ?? Non ho visto nessun cartello ! L'unico divieto che ho visto è nelle aiuole sul lungomare ! Domenica dopo il divieto d'accesso alla spiaggia e nei posti sopra descritti, non sapevamo più dove andare... Gira e rigira siamo scappati a casa. Le espongo questa mia lettera non per avere maggiori cartelli di divieto per i cani, ma per segnalarLe un problema che coinvolgerà tante persone che soggiorneranno con i loro cani ad Alassio dal 1° maggio in poi e ovviamente per quelli che ci abitano. Questa estate andrò in vacanza all'estero perché ad Alassio e in quasi tutta Italia, i cani e i loro proprietari non sono ben accetti. Trovo tutto questo spiacevole e molto triste soprattutto ai giorni nostri.
Passeggiando con il mio Roy ho fatto una riflessione che mi permetto di esporLe. Nel periodo di vacanze vediamo spesso in tv la pubblicità contro l'abbandono o ci facciamo catturare lo sguardo da un tenero musetto su un cartellone che dice "quest'anno portami con te in vacanza". Lei cosa ne pensa?? In vacanza dove ? Cani chiusi in albergo, chiusi in casa... lontani dal padrone o chiusi in una pensione? Persone come me, che amano molto gli animali, tutto questo non lo accettano, ricercano una soluzione con la struttura e la spiaggia adeguata, anche se più costosa oppure vanno in montagna. Spendiamo soldi in più, se possiamo, per il benessere di un cane, andiamo all'estero anche se preferiremmo restare nel nostro paese o non andiamo in ferie, per rimanere vicino ai nostri amici. Sono scelte ! Qualcun altro si arrende magari non al primo ma al secondo divieto, o di fronte all'enorme spesa da sostenere per lasciare da qualche parte "l'inconveniente" ?! Per non parlare di chi arriva a fare la sciagurata scelta di eliminare il problema.
Voi, secondo me, con queste inutili leggi contribuite a tutto questo. Fate i differenti qualche volta, proponetevi innovativi e fate un regolamento e non un divieto, cercate di essere un comune aperto a tutti i bisogni dei cittadini e dei turisti con 2 o 4 zampe ! Spero vivamente che le cose prima o poi cambino, magari cercando di assomigliare ai paesi vicini come Francia e Spagna. Un caro saluto.
Simona Saccaro e Roy - maggio 2005
Bravissima Simona !!! Facciamoci sentire !!! [Dogwelcome]

Top