Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Rubriche

Il PETS - PEt Travel Scheme per viaggiare in Europa

Vacanze e viaggi all'estero con il tuo cane o gatto

Vacanze e viaggio all'estero con cane e gatto - Il PETS - PEt Travel Scheme in vigore in Europa

Il regolamento per la circolazione degli animali domestici in Europa

Il PETS e il Passaporto europeo per cani, gatti e furetti

Dal 2003 l'Unione Europea ha legiferato sulla circolazione degli animali domestici nel proprio territorio. Le norme sono state modificate parecchie volte, attualmente è in vigore il Regolamento UE n. 576/2013 ed è valido in generale per tutti i Paesi Europei, anche vi sono alcune piccole differenze fra uno Stato e l'altro.

Scopri le norme inerenti i singoli Paesi UE ed extra-UE

E' stato istituito quindi un Passaporto UE per animali d'affezione che tutti i cani, i gatti ed i furetti residenti nell'Unione Europea devono avere se varcano i confini del proprio Paese. Il Passaporto UE è utile anche per i viaggi extraeuropei, perchè riporta la storia vaccinale dell'animale e gli eventuali test degli anticorpi antirabbia richiesti per l'ingresso in diversi Paesi esteri, ed è necessario soprattutto per il rientro in Europa dagli altri Continenti.

 

Per ottenere il Passaporto UE valido per l'ingresso all'estero occorre che:

  • l'animale abbia almeno 12 settimane di età
  • sia stato terminato il primo protocollo di profilassi antirabbica tramite vaccini da almeno 21 giorni
  • l'animale sia stato identificato per mezzo di un microchip ISO 11784 leggibile da un apparecchio compatibile con la norma ISO 11785, oppure un tatuaggio leggibile effettuato prima del 3 luglio 2011
  • la data del vaccino antirabbico non deve precedere la data di apposizione del microchip (in caso contrario, la validità farà capo al seguente vaccino)
  • per quanto riguarda alcuni Paesi UE (Finlandia, Irlanda, Malta, Regno Unito e Norvegia) è necessario effettuare un trattamento contro i parassiti intestinali (Echinococcus Multilocularis) non prima di 120 ore e non meno di 24 dall'ingresso nei sopracitati Paesi (Regolamento UE n. 1152/2011). Il trattamento deve essere riportato dal veterinario sul Passaporto nell'apposita sezione.

Il numero massimo di animali con cui è possibile viaggiare in Europa è 5 (eccetto in caso di competizioni sportive, esposizioni ecc.)

 

Gli spostamenti fra i seguenti Paesi sono permessi anche senza Passaporto UE

  • San Marino e l’Italia;
  • il Vaticano e l’Italia;
  • Monaco e la Francia;
  • Andorra e la Francia;
  • Andorra e la Spagna;
  • la Norvegia e la Svezia;
  • le Isole Fær Øer e la Danimarca;
  • la Groenlandia e la Danimarca.

Passaporto europeo per cani e gatti: dove ottenerlo e le info complete

Approfondimenti:

 

Top