Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Rubriche

Viaggiare in nave o traghetto con un cane, un gatto ed altri animali domestici con Corsica Sardinia Elba Ferries

Compagnia di navigazione francese (corsa) che effettua collegamenti con il marchio Corsica Ferries da Savona e Livorno verso Bastia e Portovecchio (Corsica). Con il marchio Sardinia Ferries collega Savona, Livorno, Tolone e Nizza (Francia) alla Sardegna (Porto Torres e Golfo Aranci). Con il marchio Elba Ferries effettua collegamenti da Piombino a Portoferraio (Isola d'Elba) e da Portoferraio a Bastia (Corsica) durante la stagione estiva.

Corsica Sardinia Elba Ferries - Viaggiare in nave e traghetto con cane, gatto ed altri animali domestici

IL REGOLAMENTO PER VIAGGIARE CON ANIMALI DOMESTICI SUI TRAGHETTI FRANCESI CORSICA SARDINIA ELBA FERRIES

Cabine dedicate ai passeggeri con animali: SI
Animali ammessi nelle zone esterne: SI
Animali ammessi nelle zone interne: SI

Si tratta di una delle compagnie preferite da chi viaggia con un animale al seguito, noi di Dogwelcome compresi :) .
Da sempre accetta animali a bordo (anche all'interno nelle zone comuni) ed è stata la prima a mettere a disposizione, già parecchi anni fa, cabine dedicate a chi viaggia con un animale domestico.

Susanna e Sansone su Sardinia Ferries
Susanna e Sansone su Sardinia Ferries
Chaac Dogwelcome su Corsica Ferries
Chaac Dogwelcome su Corsica Ferries
Claire di Giovanna su Corsica Ferries
Claire di Giovanna su Corsica Ferries
Nino di Mariavittoria su Corsica Ferries
Nino di Maria Vittoria su Sardinia Ferries

Gli animali sono ammessi alle seguenti condizioni:

  • per animali domestici si intendono quelli definiti come tali dall'uso comune: cani, gatti, criceti, ecc...
  • i gatti e gli altri piccoli animali devono essere sistemati in apposite gabbie a cura del proprietario e viaggiano gratuitamente
  • i cani, il cui passaggio deve essere prenotato ed è pagante (a partire da 19 €), devono essere tenuti al guinzaglio ed essere muniti di museruola

A bordo

  • gli animali hanno libero accesso a tutte le sale pubbliche, salvo obiezioni da parte di altri passeggeri o restrizioni imposte dal personale di bordo, che ha la facoltà di limitarne la circolazione
  • in nessun caso è consentito loro l'accesso al Ristorante
  • ogni animale dovrà essere provvisto di un Certificato di Vaccinazione e di Buona Salute con validità non superiore ai 3 mesi dalla data di rilascio
  • se viaggiate con un animale domestico e prenotate una cabina, ve ne sarà assegnata una di tipologia specifica.
Pericolo di morte: è vietato lasciare animali in auto. Durante la traversata il garage non è accessibile e la temperatura, soprattutto in estate, può essere molto elevata (V. sezione più in basso, "L'impegno di Dogwelcome per il benessere degli animali in viaggio")

Tienimi sempre vicino
Durante la permanenza a bordo devo stare sempre con te.
Aiutami a non perdermi
A bordo della nave i percorsi per andare nella "Zona Igiene Animali"* sono ben segnalati, ma solo tu li puoi riconoscere.
Coccolami
Se sono un po' dispettoso, ricordami di comportarmi educatamente e se per caso faccio i mei bisogni, dobbiamo ripulire.
Ascoltami
Se per caso abbaio, ululo o guaisco significa che non sto bene. Prenditi un attimo cura di me. I passeggeri potrebbero sentirsi disturbati e noi potremmo essere allontanati dai luoghi pubblici.
Portami sempre con te
Non lasciarmi mai da solo in cabina.

* Non disponibile su tutte le navi.

Le buone maniere della passeggiata

1a regola 
Laddove ho accesso, devo stare sempre al guinzaglio e, se sono particolarmente nervoso, devi mettermi la museruola.
2a regola 
Devo essere sempre accompagnato da qualcuno capace di gestire la mia energia e forza.

E se sporco ?

Pulisci
Mica lo posso fare io. Questo vale anche nell'area a me dedicata. 
Bisogna rimuovere ogni mio "ricordino" e smaltirlo negli appositi contenitori. Non farmi fare brutta figura !

Aggiornato al 2017

PRENOTA ORA IL VIAGGIO IN TRAGHETTO CON IL TUO QUATTROZAMPE!


L'impegno di Dogwelcome per il benessere degli animali in viaggio:

Tanti anni fa siamo stati testimoni di una scena orribile: un cane deceduto nella stiva di un traghetto, all'arrivo in continente. Abbiamo pensato che i conduttori forse avessero trasportato di nascosto il loro cane a quel modo per evitare di pagare. Fino ad agosto 2006 la tariffa animali su Corsica Ferries era una sola: 15€ a tratta, per animale.
Abbiamo fatto chiamare dal personale di bordo la Capitaneria di Porto, che è prontamente intervenuta per gli opportuni rilevamenti al fine di denunciare i conduttori del cane per maltrattamenti ed uccisione deliberata di un animale. 

La compagnia integrava il regolamento di trasporto in questo modo:

[...] Se viaggiano a bordo del vostro veicolo vi preghiamo di assicurarvi che abbiano acqua ed aria a sufficienza. Vi informiamo che il garage non è accessibile durante il viaggio e che la temperatura può essere molto elevata. La Compagnia declina ogni responsabilità per gli animali lasciati in auto.

Sebbene viaggiatori su traghetti (inclusi Corsica Ferries) da tanti anni, non sapevamo (e mai avremmo immaginato) che si potesse trasportare un animale in stiva, perché le stive, oltre a restare chiuse e non accessibili per tutta la traversata, d'estate raggiungono temperature che mettono a gravissimo rischio la salute degli animali. Invece questa modalità di trasporto era prevista.
Abbiamo perciò cominciato ad avvertire i nostri utenti, tramite la pagine del nostro sito (versione 2.0), riguardo i rischi che il trasporto in stiva può comportare, soprattutto durante la bella stagione.

Da settembre 2006 la compagnia ha introdotto due tariffe differenti per le due diverse modalità di trasporto: animale insieme ai conduttori (18€) oppure in stiva nel proprio veicolo (5€).
Abbiamo pensato che la tariffa di trasporto in stiva, meno costosa, potesse incentivare a trasportare gli animali in quel modo, soprattutto da parte di chi non fosse a conoscenza dei rischi che una collocazione del genere comporta durante i viaggi estivi. Abbiamo dunque segnalato la divisione delle tariffe nel nostro sito, ed abbiamo intrapreso una campagna informativa specifica, a seguito della quale i nostri utenti hanno iniziato ad inviarci mail di supporto, esprimendo anche commenti negativi sulla compagnia, proprio a causa della pericolosa modalità di trasporto che veniva proposta con tariffa più conveniente (alcune di queste mail sono riportate qui sotto fra i commenti).

Abbiamo  preso contatto ad inizio stagione estiva nel 2007 con Corsica Ferries, che nel frattempo aveva portato le tariffe a 19€, fino a 30€ per i giorni più richiesti (animale con sé) e 9€, fino a 10€ per i giorni più richiesti (animale in stiva), chiedendo di non consentire più il trasporto in stiva, riportando la nostra testimonianza inerente il povero cane deceduto ed i feedback dei nostri visitatori, invitando la direzione a leggere quanto riportato nel nostro sito, che fra l'altro era già noto alla compagnia stessa, come ci è stato riferito dalla direzione.
La compagnia ci risponde che il trasporto in stiva è stato espressamente richiesto dai viaggiatori camperisti.

Nel frattempo il regolamento della compagnia viene nuovamente modificato:

[...] Se viaggiano a bordo del vostro veicolo vi preghiamo di assicurarvi che per tutta la durata del viaggio abbiano acqua ed aria a sufficienza. Vi informiamo che il garage non è accessibile durante il viaggio e che la temperatura, soprattutto in estate, può essere molto elevata. La Compagnia declina ogni responsabilità per gli animali lasciati in auto. 

E sempre nel frattempo ci perviene una testimonianza di un fatto simile a quello che abbiamo vissuto noi. Allo sbarco, un cane -ridotto in condizioni tali da rischiare la morte per ipertermia- che alcuni volontari hanno tentato di rianimare con l'acqua del mare al porto di Bastia. 

Considerata la risposta della compagnia, che ci ha citato specificamente che il trasporto in stiva era stato richiesto dall'utenza (camperisti ma sempre di utenza si tratta), durante l'inverno 2007-2008 abbiamo messo online su Dogwelcome un sondaggio che chiedeva il parere dei nostri utenti riguardo il trasporto degli animali in stiva nei traghetti.
Sondaggio inerente il trasporto degli animali in stiva
Sondaggio di Dogwelcome inerente il trasporto degli animali in stiva

Su 1128 partecipanti, il 97% ha risposto di non essere d'accordo, ovvero di non voler scegliere di trasportare il proprio animali in stiva. A marzo 2008 ci rimettiamo quindi in contatto con la compagnia.

Informiamo Corsica Ferries riguardo il nostro sondaggio, riferendo che le persone che viaggiano con un cane al seguito la pensano proprio come noi. Corsica Ferries solo a questo punto ci ha riferito che coloro che intendevano far viaggiare in stiva il proprio cane chiuso nel camper erano turisti francesi.

Nel 2009 la compagnia però modifica il testo del regolamento in questo modo:

Ogni animale domestico lasciato nel veicolo dovrà avere, a cura del passeggero, per tutta la durata del viaggio, acqua ed aria a sufficienza. La presenza dell'animale deve essere sempre segnalata ad un membro dell'equipaggio.
Durante la traversata il garage non è accessibile e la temperatura, soprattutto in estate, può essere molto elevata.
Il proprietario dell'animale potrà, tuttavia, facendone richiesta, essere accompagnato in garage per verificare la condizione dell'animale. La compagnia declina ogni responsabilità per i danni, di qualsiasi natura, che potrebbero verificarsi durante la traversata (malattia, ferimento o morte dell'animale) a cagione della decisione del passeggero di lasciare l'animale nell'autoveicolo anziché portarlo al seguito.

Qualcosa, quindi, si è mosso.

Abbiamo in seguito invitato i nostri utenti a continuare a scrivere alla compagnia, sia via mail sia attraverso i moduli presenti sui traghetti, chiedendo che venisse proibito del tutto il trasporto in stiva. 

Nel 2012 Corsica Ferries ha finalmente vietato il trasporto degli animali in stiva.

Grazie Corsica Ferries, merci beaucoup!!! Alla prossima traversata!

Top