Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
Dal 1999, in viaggio con i tuoi amici a 4 zampe
MENU

Rubriche

Viaggiare in treno con cane, gatto ed altri animali domestici con Trenitalia

La compagnia ferroviaria tradizionalmente presente nel nostro Paese

Trenitalia - Viaggiare in treno con cane, gatto ed altri animali domestici

IL REGOLAMENTO PER VIAGGIARE CON CANI, GATTI ED ALTRI ANIMALI DOMESTICI SUI TRENI TRENITALIA

 

Gli animali domestici sono ammessi al trasporto alle seguenti condizioni:

Regole generali

  • Per trasportare un cane è sempre obbligatorio avere con sè il certificato di iscrizione all’anagrafe canina ed il libretto sanitario. Per i cittadini stranieri è valido il passaporto per animali domestici. I cani guida sono esenti da questo obbligo.
  • Durante il viaggio l'animale deve essere sorvegliato.
  • La responsabilità, anche per eventuali danni, è a carico del conduttore.
  • Il cane non può occupare posti a sedere e qualora arrechi disturbo, il personale di bordo inviterà il viaggiatore con cane a trasferirsi in altra posizione e se non vi è disponibilità di posti, dovrà scendere alla prima fermata.

Treni nazionali

Cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici
  • Accessibili gratuitamente la prima e la seconda classe di tutte le categorie di treni, servizio Executive, Business, Premium e Standard.
  • Gli animali devono viaggiare in un kennel o trasportino che non superi le seguenti misure: 70x30x50 cm. Sui mezzi ferroviari ETR 450 il contenitore dev'essere tenuto in grembo.
  • E’ permesso il trasporto di un solo animale per ogni viaggiatore.
  • Sulle carrozze con cuccette, sui vagoni letto e sulle vetture Excelsior, occorre prenotare lo scompartimento per intero. I viaggiatori non vedenti accompagnati da cani guida sono esclusi da questo obbligo.
  • E' vietato l'accesso degli animali nelle carrozze ristorante/bar: ammessi solo i cani guida per non vedenti.
Cani di taglia media e grande 
  • Sono ammessi i cani di taglia media e grande su tutte le categorie di treni nazionali in prima e seconda classe e sui servizi Business e Standard. Non sono ammessi sui servizi Executive, Premium, aree silenzio, salottini e zone ristorante/bar.
  • Occorre acquistare il biglietto dei cani assieme al biglietto del viaggiatore presso le stazioni, oppure presso le agenzie abilitate o ancora contattando il Call Center Trenitalia.
  • Per il cane è richiesto del pagamento del 50% di un biglietto di seconda classe (o Standard). Questo si applica anche per quanto riguarda la prima classe o il servizio Business.
  • Sulle carrozze a cuccette sui vagoni letto e sulle vetture Excelsior, vale la medesima regola: pagamento del 50% sulla tariffa di seconda classe. In più va acquistato lo scompartimento per intero.
  • Al di fuori dello sompartimento, il cane deve stare al guinzaglio ed indossare la museruola.
Cani guida 

viaggiano gratuitamente in tutte le categorie di treni, classi o livelli di servizio e possono accedere al ristorante ed al bar.
 

Treni regionali

Cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici
  • ammessi nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni Regionali, salvo particolari eccezioni
  • è necessario che gli animali siano custoditi in kennel o trasportini che non superino le seguenti misure: 70 x 30 x 50.
Cani di taglia media e grande
  • possono accedere, con guinzaglio e museruola, sulle piattaforme o vestiboli delle ultime carrozze, con le seguenti limitazioni orarie: dalle 7 alle 9 del mattino dal lun. al ven.
  • Costo del biglietto per il cane: 50% della tariffa di seconda classe.
  • Necessario anche sui treni regionali avere con sé il certificato di iscrizione all’anagrafe canina ed il libretto sanitario. Anche in questo caso per i cittadini stranieri è valido il passaporto dell'animale.
Cani guida

sono sempre ammessi, e viaggiano gratuitamente.


Multe e penalità

  • Viaggiatore senza biglietto per il cane: pagamento del biglietto intero + multa
  • Animale non ammesso a quel tipo di trasporto: pagamento del biglietto intero, multa e obbligo di scendere alla prima fermata senza diritto di rimborso
  • Viaggiatore senza documenti dell'animale (iscrizione anagrafe canina, libretto sanitario o passaporto UE): multa di 25€
  • Cane condotto senza guinzaglio o museruola, o trasportino più grande di quanto specificato: multa di 8€ e obbligo di scendere alla prima fermata senza diritto di rimborso.

Aggiornato al 2018

Altri approfondimenti: cronistoria del regolamento Trenitalia, la battaglia di Dogwelcome per i diritti di chi conduce un cane e le recensioni dei viaggiatori con cani al seguito 

Top